Jogging, le controindicazioni della corsa

di Mariella Commenta

E’ risaputo che fare attività fisica sia un toccasana per la nostra salute, l’intensità con la quale effettuarla è da stabilire tenendo conto delle necessità, della forza, dell’età, insomma, i fattori da considerare sono tanti. Anche per il jogging ci sono vantaggi, svantaggi e controindicazioni a cui prestare attenzione. Condizione fondamentale è quella di avere un cuore sano, occorre eseguire un test da sforzo per stabilire l’eventuale rialzo della frequenza e pressione cardiaca, o alterazioni dell’elettrocardiogramma durante lo sforzo fisico.

Altro requisito essenziale per poter affrontare serenamente lo jogging è non essere in sovrappeso, il peso ideale secondo le tabelle BMI non deve superare il limite di 28. Infine, bisogna avere una buona postura, se non sappiamo camminare a schiena diritta e non sappiamo stare correttamente in piedi, meglio rinunciare alla corsa. Le deformazioni di ginocchia, piedi e schiena sono visibili a colpo d’occhio, ad esempio il ginocchio valgo, i piedi piatti sono controindicazioni per il jogging, che possono provocare gravi rischi per il menisco mediale che si consuma in modo eccessivo. Un difetto minimo non è determinante, quello più visibile rappresenta una controindicazione.

Altre importanti controindicazioni al jogging sono una grave artrosi, a livello di degenerazioni, naturalmente i livelli comuni che genericamente colpiscono gli adulti over 40 non sono da considerarsi controindicazioni. Questa considerazione è valida anche per le discopatie lombari o cervicali e le meniscopatie. In questi casi è necessario valutare integrità osteoarticolare, sintomi e intensità della prestazione motoria.

Come per qualsiasi attività fisica, anche per il jogging va usato il buon senso, non bisogna mai superare i limiti fisici che potrebbe causare micro lesioni e infiammazioni delle varie strutture osteoarticolari che, con il tempo, si trasformano in patologie croniche. È questione di saper dosare, come accade per il cibo e le medicine, per ogni soggetto esiste una dose corretta.

Si può fare jogging con qualsiasi condizione climatica, chiaro che sia sbagliato farlo sotto la pioggia battente o nelle ore più calde, in un ambiente con eccessivo smog o un tasso di umidità troppo elevato. Chi si appresta a correre genericamente pensa di poter passare dalla sedia del proprio ufficio alla corsa senza alcuna preparazione, solo perchè sanno che la corsa è la pratica più veloce per perdere peso, non costa nulla e si può fare ovunque, è salutare per la prevenzione cardiovascolare e contro il diabete.

Non è così, per cominciare bisogna avere le scarpe giuste, fare degli esercizi di riscaldamento, stretching e respirazione, è consigliabile prima informarsi, non ci si deve improvvisare soprattutto se non si possiede un corpo già allenato.

Photo credit: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>