Gli esercizi per respirare bene e perdere peso

di Mariella 1

esercizi-respirare-bene-perdere-peso

Potrebbe sembra incredibile ma è proprio così, imparare a respirare bene, significa anche e soprattutto perdere peso, le due cose sono legate più di quanto si possa pensare. Respirare correttamente aumenta il livello di ossigeno nel sangue, che a sua volta aumenta la circolazione e di conseguenza il metabolismo. In realtà, noi sfruttiamo solo un quarto delle capacità dei nostri polmoni. Ma non è tutto, imparare a respirare, significa anche ridurre lo stress, che produce il cortisolo, un ormone che stimola l’accumulo del grasso a livello addominale.

Le tossine si eliminano con una dieta ben equilibrata, bevendo molto e respirando bene, in questo modo aumenta la produzione di ossigeno che elimina le sostanze di scarto e, di conseguenza, viene favorita la perdita di peso.

Ed ancora, il buon respiro e l’introduzione di ossigeno migliorano anche la digestione, il cibo viene assimilato in modo corretto e anche i nutrienti. Il respiro, dunque, non serve solo a tenerci in vita, imparare a respirare nel modo giusto, significa coinvolgere tutto l’apparato respiratorio, diaframma e polmone.

Segui questa ginnastica, non più di dieci minuti tutti i giorni, ti renderà più tonica e piatta la pancia ed acceleri il metabolismo. E, per chi soffre di mal di testa, sarà un sicuro sollievo.

Stretching per ossigenare
Sdraiati a terra tenendo le mani sulla pancia; da questa posizione, inspira ed espira profondamente. Continua per un minuto.
Per rafforzare gli addominali
Sdraiati a terra, sempre con la pancia rivolta verso l’alto: da questa posizione, metti un peso sulla pancia (può andare bene un libro da un chilo), e inizia a inspirare ed espirare profondamente, per circa un minuto.
Per rassodare
Ancora sdraiata a terra a pancia in su, tenendo sempre lo stesso libro appoggiato sull’addome, fai una respirazione opposta a quella precedente, quindi inspira profondamente a intervalli di un secondo, sempre per un minuto.
Per tonificare glutei e punto vita
Sdraiati di nuovo a terra, a pancia in giù, inizia ad inspirare ed espirare profondamente, cercando di percepire la leggera tensione fra addome, fianchi e glutei. Ripeti la respirazione per un minuto.
Per rassodare l’interno braccia
Ancora sdraiata a terra a pancia in giù, hai i piedi uniti e le mani all’altezza del petto, distendi lentamente le braccia, cercando di allungarle il più possibile, e poi riportale lentamente in posizione, mentre inspiri ed espiri profondamente. Ripeti 3 serie da 8 movimenti.
Per espellere le tossine
Per finire la serie di esercizi, resta ancora sdraiata a terra, con la pancia in su, porta le ginocchia al petto e circondale con le braccia, quasi rannicchiandoti, da questa posizione, inspira ed espira profondamente. Fai 3 serie da 4 movimenti.

Photo Credits: Eric Broder Van Dyke su Flickr

Articolo correlati:
Gli esercizi per pancia piatta, addominali e girovita
Stretching, la tecnica per allentare le tensioni muscolari

Commenti