Come calcolare il peso ideale

di Mariella Commenta

Quando una persona si può definire in sovrappeso? Esiste un indicatore in grado di stabilirlo: viene definito Indice di Massa Corporea (IMC) o Body Mass Index (BMI), è utilizzato in tutto il mondo e stabilisce qual è il valore al di sopra del quale si può parlare di sovrappeso. Si basa su parametri oggettivi, è piuttosto semplice da calcolare e costituisce certamente il dato da cui conviene partire per stabilire se è il caso di perdere qualche chilo oppure no e, se sì, quanti.

L’organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, stabilisce come normale un IMC tra 18,5 e 24,99, mentre valori superiori al 25 sono indicativi di sovrappeso. Bisogna però tenere in considerazione alcuni fattori importanti, come per esempio la corporatura e soprattutto la maggiore o minore presenza di muscoli. Sappiamo infatti che i tessuti muscolari pesano di più degli altri ecco perché gli atleti, o in genere chi è dotato di una muscolatura importante, può permettersi un Indice di Massa Corporea (IMC) più elevato rispetto alle persone senza che questo stia a indicare che è in sovrappeso.

Esistono due test rapidissimi per stabilire se siete in sovrappeso. Il primo si chiama “test dei 10 secondi” (questo infatti è il tempo necessario per realizzarlo) e si basa essenzialmente sulla misurazione del giro vita: se è superiore agli 88 cm per le donne e ai 102 cm per gli uomini, si può parlare di sovrappeso. Il secondo metodo, molto elementare ma non per questo meno veritiero, si chiama “test del pizzicotto”: provate a pizzicare un rotolino di carne all’altezza del torace; se è pari o superiore a 2,5 cm con tutta probabilità siete in sovrappeso.

Vediamo la formula per calcolare l’Indice di Massa corporea: IMC = peso (in chilogrammi) diviso per l’altezza elevata al quadrato (in metri), ed ecco il loro significato:
IMC inferiore a 18,5: sottopeso
IMC tra 18,5 e 24,99: normopeso
IMC tra 25 e 29,99 : sovrappeso
IMC oltre 30: obesità

Come calcolare l’indice di massa corporea:
IMC = peso in kg : altezza in metri elevato al quadrato. Facciamo un esempio: peso 78 kg – altezza 1.70 m
indice di massa corporea: 78 : 1.70 – 78 : 2,89 = 26,98
(78 diviso 1.79 per 1.70; cioè 78 diviso 2,98 si evidenzia un sovrappeso)

La percentuale di grasso corporeo è la proporzione tra i tessuti adiposi (grasso) e il peso. Quando si acquista peso, infatti, l’aumento è quasi totalmente dovuto ai tessuti adiposi; cioè, la percentuale di grasso del nostro corpo cresce mentre i tessuti magri (cioè i muscoli) restano uguali.

Per gli uomini adulti, la percentuale media di grasso corporeo è del 15-20 per cento circa (con il sovrappeso sale al 25 per cento e con l’obesità supera il 35 per cento). Nelle persone molto in forma, una percentuale di grasso corporeo intorno al 10 per cento per gli uomini e al 20 per cento per le donne è normale.

Non è possibile misurare la percentuale di grasso corporeo senza l’uso di strumenti professionali, non è fondamentale, comunque, individuare questo dato, dal momento che l’IMC e la misurazione del giro vita indicano in modo soddisfacente se si è in sovrappeso o meno.

Photo credit: himeraonline su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>