Yoga, gli esercizi di respirazione e rilassamento

di Mariella Commenta

Le origini dello yoga risalgono a milioni di anni fa, spesso descritto come una filosofia di vita e benessere, è un modo di armonizzare gli aspetti fisico, mentale e spirituale che convivono in noi. Anche se ci sono molte scuole, che differiscono nell’approccio e nell’osservazione più o meno rigida dei principi, la più conosciuta in occidente è lo Hata Yoga. Mentre la maggior parte degli occidentali pratica yoga per i benefici fisici che apporta, la disciplina tradizionale include anche aspetti spirituali, psicologici ed emotivi importanti, che sono molto d’aiuto per gestire lo stress.

Rilassarsi con la posizione del morto
Sdraiati sul pavimento e divaricare i piedi di circa 30-45 cm, lasciando i muscoli sciolti, in modo che i piedi si girino leggermente verso l’esterno. Allontanate le braccia di circa 45 cm dai fianchi, con i palmi rivolti verso l’alto. Sostenete la testa con un cuscino o un asciugamano piegato. Questa è la posizione base del morto.

  • Sdraiatevi nella posizione del morto e respirate regolarmente, cercando di essere consapevoli del vostro corpo. In particolare, fate attenzione su come il vostro addome salga e scenda a ogni inspirazione e rilascio del fiato.
  • Dopo 10 respiri completi, concentratevi sul modo in cui l’addome sale e si gonfia quando inspirate e scende quando espirate. Pensate a che cosa succede quando inspirate, provate a immaginare il vostro corpo pieno di aria e di energia, poi rilassatevi quando espirate.
  • Tenete ben distinte le due fasi, con una piccola pausa tra un respiro e l’altro, sentendovi alternativamente energizzati e rilassati. Continuate per 5 minuti.

Rilassarsi con la respirazione
Tecniche essenziali nello yoga sono il rilassamento e la respirazione controllati, che non dovrebbero mai mancare all’inizio e alla fine di una sessione. Questo tipo di esercizio vi stimola a usare tutti i muscoli della respirazione e rilassa tutti quelli che sono tesi.

  • Sedetevi in posizione eretta, ma rilassata, e appoggiate le mani sulla cassa toracica.
  • Inspirate, espandendo così la cassa toracica. Siate consapevoli delle mani che si spostano mentre i polmoni si riempiono d’aria. Espirate.
  • Continuate a inspirare e a espirare profondamente, e con regolarità in questo modo, per qualche minuto. Concentratevi sulla vostra respirazione e sul ritmo di espansione e contrazione dei polmoni e dell’addome.

Photo credit: useitinfo su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>