Ginnastica fai da te: gli esercizi addominali dolci per la pancia piatta, la ginnastica da fare a casa

di Mariella 1

 La “pancetta” è uno degli inestetismi più difficili da eliminare. Se non hai tempo, o voglia, per andare in palestra, prova questa batteria di addominali dolci ma efficaci, che già in una settimana attenueranno gli antipatici rotolini. La bella stagione è alle porte e la necessità della pancia piatta incombe. Ricordate che eseguendo gli addominali dolci bruciate 300 kcalorie.

Stare molte ore seduti, spesso e volentieri ci fa assumere posizioni sbagliate che facilitano il rilassamento tissutale e la formazione della tanto temuta pancetta. La pancia gonfia e dilatata, spesso appesantita da veri e propri rotolini di grasso, può essere dovuta ad ansia e stress, a un’alimentazione sbagliata ma anche a una perdita del tono muscolare. Un buon allenamento dei muscoli dell’addome aiuta quindi a ridurre l’antiestetico effetto pancia gonfia, Così, con piccoli sforzi e un po’ di costanza, in una settimana si può tonificare il girovita.

Inizia con un po’ di stretching
Sdraiati a terra a pancia in su, con la schiena ben aderente al pavimento; piega le ginocchia e cingile con le mani, espirando porta le ginocchia vicino allo sterno e, inspirando, abbassa lentamente i piedi a terra. Fai 3 serie da 8 movimenti.

Se respiri bene la pancia si appiattisce
Sdraiati a terra a pancia in su; hai le braccia distese leggermente distanziate dal busto e le ginocchia flesse; solleva le gambe da terra e distendile verso l’alto alternativamente per 10 volte; poi piega le gambe e appoggia i piedi per terra. Ripeti il movimento per 3 volte.

Fai le flessioni per scolpire gli addominali
Ora sdraiati a terra sempre a pancia in su, con le braccia distese leggermente distanziate dal busto e le ginocchia flesse; inspirando, solleva le gambe unite verso l’alto, distendendole; espirando, torna alla posizione normale. Fai 3 serie da 8 flessioni.

Massaggia l’addome rotolando sulla schiena
Sdraiati a terra a pancia in su, con le braccia distese ben distanziate dal busto e le gambe allungate; espirando piega le gambe e porta le ginocchia il più possibile vicino alla fronte, inarcando la schiena; torna in posizione inspirando e “srotolando” lentamente la colonna vertebrale. Fai 3 serie da 8 movimenti.

Elimina le flaccidità dell’ombelico
Sempre sdraiata a terra a pancia in su, hai le ginocchia piegate con i piedi per terra e le braccia distese lungo il corpo; inspira sollevando in successione prima la testa, poi il busto e infine siediti con la schiena dritta fino ad abbracciare le gambe; espira e torna nella posizione di partenza lentamente. Esegui 3 serie da 8 addominali.

Strizza gli ultimi residui di rotolini
Mettiti a sedere con le gambe tese e le mani appoggiate al suolo dietro la schiena; solleva di poco una gamba e fai un movimento rotatorio, prima verso l’interno (10 volte) poi verso l’esterno (10 volte); ripeti l’esercizio con l’altra gamba e poi con entrambe le gambe unite. Esegui la sequenza 4 volte.

Commenti (1)

  1. non è ke avete altri consigli? grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>