La dieta degli aminoacidi: dimagrire senza perdere il tono muscolare

di Mariella Commenta

Arriva dagli Stati Uniti la dieta degli aminoacidi, che promette di dimagrire senza perdere il tono muscolare, mantenendo intatta la compattezza della pelle. Gli esperti dicono che per perdere peso non è necessario ricorrere agli integratori chimici, è sufficiente aumentare, con criterio, l’apporto degli aminoacidi.

É una dieta genericamente consigliata agli sportivi, proprio perchè non fa perdere il tono muscolare. Ma cosa sono gli aminoacidi? Sono sostanze che l’organismo ricava dagli alimenti proteici come carne, pesce, uova, latte e derivati, legumi. Il loro compito è rigenerare organi e tessuti fra cui muscoli e pelle.

Gli aminoacidi mettono in funzione il sistema immunitario e mantengono attivo il metabolismo, bruciando calorie. Gli alimenti proteici si digeriscono in un tempo superiore rispetto a quello dei carboidrati, per questo riescono a saziare più a lungo.

Per integrare la dieta degli aminoacidi occorre fare ricorso a carboidrati che devono essere a lenta digestione, dunque, spazio a pane di segale, riso e pasta integrale, frutta e verdura. Dalla dieta devono essere eliminati caffè e tè, contenendo caffeina, stimolano un’eccessiva secrezione di insulina.

Fra gli aminoacidi utili al nostro organismo, anche l’L-Glutamina che diminuisce la voglia di dolci, amidi e alcol. Nei nostri piatti devono, dunque, esserci salmone, sgombro, sardine, trota, tonno, scampi, gamberi, fagioli e noci.

L’aminoacido L-Tirosina, contenuto in noccioline americane, gamberetti, aringhe affumicate, sardine, carne di tacchino, pollo e manzo, contribuiscono a calmare la voglia di cioccolato. L’L-Triptofano combatte la depressione e si trova in semi di zucca, nocciole e mandorle, carne di maiale, carne di manzo, carne di pollo, gamberi e banane.

Vediamo come può essere seguita in linea di massima la dieta degli aminoacidi. Pranzo e cena a base di pasta o riso integrale, pane di segale abbinato ai cibi sopra menzionati. Per condire va bene l’olio extravergine di oliva e un cucchiaino di sale per tutta la giornata. Le verdure vanno scelte fra pomodori, peperoni, broccoli, cipolle, finocchi, cavoletti di Bruxelles.

Dovendo eliminare tè o caffè, per seguuire la dieta degli aminoacidi, la colazione deve essere a base di spremuta di arancia o succo di mele abbinati a un panino di segale con prosciutto crudo o miele.

La dieta degli aminoacidi può essere seguita per un mese e, fra i cibi da eliminare, ci sono innanzitutto tutte le bevande che contengono caffeina, gli alcolici, i formaggi, pasta, riso e pane bianco, salumi, uova, dolci e burro.

Photo credit: puuikibeach su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>