Le cinque diete dimagranti da evitare

di Mariella Commenta

Di diete dimagranti, più o meno equilibrate, se ne trovano ovunque, ma ci sono cinque diete dimagranti da evitare fra quelle che giornali, rete, televisione o dietologi improvvisati sponsorizzano. Stando a quello che spiegano gli esperti della ‘British Dietetic Association’, alcune di queste sono da ritenere inutili e, in alcuni casi, pericolose per la salute.

Sono molto severi, in effetti, gli esperti inglesi, e smontano categoricamente il mito di seguire questa o quella dieta dimagrante seguita da un personaggio dello spettacolo, piuttosto che da una First Lady o Première Dame che sia.

La prima in assoluto ad essere stata bocciata è la tanto criticata Dieta Dukan, ed è il terzo anno consecutivo che succede. I nutrizionisti sono molto contrari poichè la considerano troppo rigida e con troppi effetti collaterali, fra cui stanchezza, stitichezza e alito cattivo, oltre che affaticare i reni.

Definita allarmante, inoltre, è la dieta NEC, l’acronimo di ‘Nutrizione Enterale Chetogena’. Anche questa dieta dimagrante arriva dall’estero, per l’esattezza dagli Stati Uniti, dove moltissime donne, per arrivare magre al giorno del matrimonio, si sottopongono a dieci giorni di dieta senza cibi solidi. In pratica, solo liquidi che arrivano nello stomaco tramite un tubicino; conosciuta come la dieta del sondino (un mix di vitamine e lassativi), fornisce solo 800 calorie al giorno. Generalmente questa procedura si utilizza per nutrire i malati cronici.

Fra le diete scioccanti che si sono fatte largo negli ultimi anni, anche la Party Girl IV Drip Diet, che gli esperti considerano folle. Consiste nell’assunzione di un cocktail di vitamine (B e C), magnesio e calcio per via endovenosa. Anche in questo caso, lo spunto viene da un metodo utilizzato per curare casi di grave malnutrizione. Non ci sono prove che la dieta funzioni per le persone sane.

Si arriva poi ad un’altra dieta invasiva e dannosa, si tratta della Six Weeks To OMG (Oh My God) Diet, nasce in Inghilterra ed è stata inventata da Venice A. Fulton. Viene descritta come una dieta infernale, a base di esercizio fisico al mattino, una tazza di caffè nero e un bagno gelato per bruciare i grassi, non si mangia frutta e si consumano solo proteine.

L’ultima fra le cinque diete dimagranti da evitare è l’Alcorexia, più conosciuta come la Drunkoressia, un metodo che sta dilagando fra i giovani. È molto pericolosa per la salute, in pratica si tengono sotto controllo le calorie durante la settimana, non è raro che si osservi un quasi digiuno per poter abusare con l’alcol durante il week end. Tutto questo solo per non far spostare l’ago della bilancia poichè, notoriamente, l’alcol è molto calorico.

Diete assurde, sostengono infine gli esperti, promosse da questa o quella celebrità, ma per dimagrire non c’è nulla di meglio che seguire una dieta sana ed equilibrata accompagnata da una costante attività fisica. Dimagrire non significa sottoporsi ad una tortura.

Photo credit: 99 Health Plus su Flickr

Fonte: corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>