Il sedano contro colesterolo e pressione alta

di Mariella Commenta

Contro colesterolo e pressione alta, il sedano è da considerarsi come un integratore naturale, un ortaggio che contrasta i grassi cattivi e la ritenzione idrica. Se hai sempre apprezzato il sedano per il suo aroma intenso con zero calorie, adesso ci sono altri motivi per metterlo in tavola spesso, crudo o cotto, non c’è differenza.

Il sedano, grazie alle fibre di cui è ricco, riduce l’assorbimento dei grassi dannosi, trigliceridi e colesterolo. Ed è molto leggero, basti pensare che per accumulare le calorie che apportano quattro crackers, dovresti mangiare mezzo chilo di sedano. Ecco perchè è consigliato in tutte le diete dimagranti senza alcuna limitazione.

Quando ti sendi gonfia e appesantita, bevi un bicchiere di centrifugato di sedano prima di mangiare. Grazie alla presenza di una sostanza aromatica stimolante (sedanina) e di altre particolari molecole, ha proprietà digestive e aiuta l’assorbimento dei gas nell’apparato digerente. In più, favorisce l’appetito, è l’ideale quando sei in un periodo in cui tendi ad avere poca fame.

Il sedano si è dimostrato efficace anche nella cura di molti casi di ipertensione, tutto certificato dai risultati di molti studi. Gli esperti pensano che sia tutto merito di un suo particolare fitonutriente dal nome impronunciabile. Gli ftalidi, infatti, sono un gruppo di sostanze capaci di controllare gli ormoni che regolano la pressione del sangue, aiutano a riportarla ai giusti livelli quando si raggiunge una fase critica.

È anche riconosciuta la proprietà di contrastare la ritenzione idrica, una grande prerogativa del sedano. Questa verdura, infatti, ha un alto potere diuretico. In qualsiasi modo si consumi, crudo e fresco o in succo, ti aiuta a eliminare non solo l’acqua, ma anche le tossine che potrebbero nuocere ai reni e al fegato.

La sua capacità disintossicante, unita all’ottimo contenuto di vitamina A, fa considerare il sedano utilissimo anche per combattere le infiammazioni. Efficace anche contro l’acne, è prezioso anche in caso di bruciori alle vie urinarie e di infezioni agli occhi.

Il sedano è anche considerato un potente cibo afrodisiaco, lo confermano anche gli studi effettuati, stimola l’attività delle ghiandole surrenali e sessuali, regalandoti tono quando ti senti “svogliata”. Non solo, contiene una certa dose di ormoni steroidi delta-16, molto simili ai feromoni sessuali, per intendersi, quelli che usano gli animali per richiamare l’altro sesso quando vogliono accoppiarsi.

Photo credit: distrakt su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>