Visnoressia, le cause e le cure dell’anoressia maschile

di Mariella Commenta

visnoressia-cause-cure-anoressia-maschile

L’anoressia non si coniuga solo al femminile, è sempre più crescente il numero degli uomini che si ammala, in questo caso si parla di visnoressia, una malattia che colpisce 20 italiani su 100 mila. Fondamentalmente diversa da quella femmile, gli obiettivi da raggiungere sono diversi, per la donna è l’ossessione di ingrassare, per l’uomo è diverso, è la ricerca di un corpo perfetto, senza grasso, muscoloso, quindi, per soddisfare quella che è la loro ossessione vera e propria, si sottopongono a sfibranti esercizi in palestra e sono diposti ad assume pericolosissimi anabolizzanti. In comune anoressia e visnoressia hanno le cure molto lunghe e complicate.

Di visnoressia si ammalano 20 italiani su 100 mila, purtroppo si sta diffondendo velocemente fra i ragazzi, in genere si sviluppa tra i 12 e i 13 anni ed è diversa da quella femminile, nella donna c’è il rischio che si cronicizzi, per l’uomo, sempre più frequentemente, si instaura un rapporto difficile con l’alimentazione e con il proprio organismo. Gli effetti sono diversi, nelle donne l’anoressia tende a comparire intorno ai 14-15 anni, la bulimia intorno ai 18 anni, l’ossessione di aver un corpo magro le porta a rifiutare il cibo e consumare i pasti, con un’eccessiva lentezza. Nel caso di bulimia, invece, dopo aver mangiato in modo eccessivo, ci si colpevolizza e quindi arriva la punizione: il vomito provocato, le pillole diuretiche, i lassativi per dimagrire.

È raro che gli uomini arrivino alla bulimia, la visnoressia vuole il corpo muscoloso e perfetto dentro il quale nascondere le proprie insicurezze. Molti ritengono che gli anoressici siano gay, non è affatto così, sono persone più fragili che hanno bisogno di completare un percorso di crescita.

Spesso chi soffre di anoressia non riconosce la malattia o la sottovaluta, è una malattia complessa che coinvolge molti fattori, questo vale sia per gli uomini che per le donne, le cause possono essere di ereditarietà, influenze di fattori familiari e sociali. Anoressia e bulimia possono intervenire quando ci si sente eccessivamente sotto pressione, si avverte il peso delle aspettative di chi sta loro intorno. Possono derivare anche da un trauma, da una violenza sessuale, da drammi familiari e dalla difficoltà di essere accettati, per le ragazze è sentire la necessità di rispecchiare un canone estetico che premia l’eccessiva magrezza.

Le cure per la visnoressia

Diagnosticare la visnoressia non è semplice, per i ragazzi spesso si confonde con i cambiamenti fisici che comporta l’adolescenza, per i bambini, invece, si manifesta con altri sintomi, come la nausea e il sentimento di non fame, nelle ragazze è l’interruzione del ciclo mestruale per almeno tre mesi. La cura è ugualmente lunga e complicata, per questo tipo di disturbi alimentari dura non meno di due o tre anni, si deve affidare il malato ad una equipe di medici composta da un endocrinologo, uno psicologo e un nutrizionista, un ruolo fondamentale è quello della famiglia.

Photo credit: terese prodell su Flickr