Un nuovo modo di fare jogging e non solo! Power Strider: lo sport del nuovo millennio

di Mariella 3


Un nuovo modo di fare jogging ? Con i power strider: l’ alternativa ai roller per fare sport e acrobazie. Grandissimo successo infatti dei Power Strider presentati sia a Rimini Wellness sia alla Notte Bianca dello sport a Milano. I moderni trampoli, che ricordano le protesi di Oscar Pistorius, sono il nuovo divertimento sportivo: sfruttano il peso del corpo e le potenti molle, comprimendosi immagazzinano energia cinetica che, al loro rilascio, imprimono un’ incredibile spinta in avanti o verso l’ alto. Una grande folla ha assistito alle evoluzioni degli atleti al Castello, in Piazza del Cannone e all’Arena di Milano alla Notte bianca dello sport. Sono stati centinaia gli adulti e i bambini che hanno provato durante il workshop gratuito, come in pochi minuti, chiunque possa trasformarsi in un abile “canguro tecnologico”. Questo attrezzo, coperto da brevetto e dato in licenza di produzione e commercializzazione a poche società mondiali, rappresenta il nuovo mezzo di divertimento per i giovani nella fascia 15-29 anni. I power strider permettono di compiere balzi di 2 metri e passi di 3 metri, permettendo di raggiungere ragguardevoli velocità. Da pochi anni sul mercato mondiale, in altri paesi (Germania, Inghilterra, Stati Uniti) i power strider sono rapidamente diventati il divertimento più gettonato per le nuove generazioni, vengono organizzati manifestazioni e ritrovi. In Italia è praticamente sconosciuto (alcuni lo riconoscono per averlo visto in una pubblicità della Zurich assicurazioni). A realizzare e brevettare i Power Strider è stato un inventore tedesco Alexander Boeck.

Inizialmente il loro nome era Powerskip. Dopo l’ evidente successo, altri attrezzi similari sono apparsi sul mercato, da ditte che, copiando più o meno legalmente il brevetto (in special modo in paesi, come la Cina) hanno dato loro nomi diversi. Alcune differenze tra questi apparentemente simili attrezzi sono il prezzo (piu basso per quelli realizzati in Cina, anche grazie a materiali meno resistenti…) e il tipo di molle utilizzate per amplificare la forza delle gambe.
Ora come ora solo alcune ditte produttrici sono autorizzate, e solo alcuni distributori possono vendere direttamente al pubblico o a rivenditori locali i power strider.
L’ Italia è un paese protetto e solo i rivenditori autorizzati possono vendere i Power Strider garantendo un prodotto valido eassicurando la GARANZA e L’ ASSISTENZA.
Occhio quindi alle imitazioni ! Il sito ufficiale dell’ azienda che vende i Power Strider in Italia è questo: www.powerstrider.it

Fonte: Comunicato Stampa Jumper Italia s.r.l

A cura di Manuela Torregiani

Commenti (3)

  1. simpatico e divertente! Di sicuro questo prodotto aiuterà tutti a mantenersi in forma divertendosi. L’unico problema potrebbe essere la discesa da quei cosi. 🙂

  2. …e bravo Federico che correndo correndo sei passato anche di qua sui power strider! Visto che strani ?! Hai ragione comunque: una volta messi, una volta usati, come si scende dai trampoli ? Peccato che nel video dimostrativo il bell’ uomo non è sceso, appena ne trovo uno in cui qualcuno scende dai power strider lo inserisco e svelo il mistero!

  3. ciao a tutti, io li ho e sono fantastici, sono marko e scrivo da siracusa, spero di trovare altre persone ke li hanno nella mia provincia per fare raduni o allenamenti!! fatevi sentire!! :-O

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>