I consigli per riattivare il metabolismo

di Mariella Commenta

Un compito in apparenza semplice, ma riattivare il metabolismo, richiede particolare attenzione, il nostro organismo è molto capace di adattarsi rapidamente alle variazioni delle abitudini alimentari. Così, se eccedi nelle dosi e prediligi un’alimetazione scorretta, il tuo corpo, non riuscendo a smaltire le calorie, le accumula sotto forma di grasso.

È sbagliato anche ridurre in modo eccessivo le porzioni, l’effetto è negativo, l’organismo diventa anche in questo caso abilissimo nel tenersi stretto la riserva di grasso proprio dove non dovrebbe esserci, addome e cosce. Per non sbagliare, basta seguire alcuni consigli.

La colazione, primo pasto della giornata, è in grado di riattivare il metabolismo, metti spesso in tavola uova biologiche, noci, semi o burro di arachidi (senza grassi e zuccheri aggiunti), cioccolato nero al 99 per cento, cereali integrali e frutta fresca. Meglio una colazione completa che un pranzo o cena abbondanti.

Riduci o diminuisci drasticamente zuccheri dolci, bibite, alcol, marmellate, merendine e biscotti; sostituisci la pasta, il pane e il riso raffinati con le versioni integrali ricche di fibre, aiutano a mantenere stabili i livelli di glicemia e insulina.

Seleziona i grassi che metti nel piatto, quelli dell’olio di oliva e di pesce riattivano il metabolismo, i grassi animali rallentano. Evita, quindi, le carni grasse, i condimenti come margarina, spesso presenti nei prodotti da forno o nei cibi industriali. Non ridurre l’olio di oliva e aumenta quello di pesce azzurro.

Rallenta lo stress che viene percepito dal corpo come un segnale di allarme, quindi, tende a conservare le riserve e non brucia i grassi.

Respira a fondo, fare esercizi di respirazione aiuta a diminuire l’appetito. Prima dei cinque pasti fai 5 respiri addominali profondi e lenti (inspira per 2-3 secondi ed espira per 5). In questo modo riduci la velocità con cui ingerisci il cibo e lo stomaco ha più tempo per inviare al cervello il senso di sazietà.

Via libera agli spuntini lungo tutta la giornata, scegli una manciata di mandorle o noci non salate oppure un frutto di stagione.

Fai attività fisica che permette di riattivare il metabolismo, bastano trenta minuti.

Non mangiare di notte o in tarda serata, il metabolismo rallenta ed i cibi vengono trasformati direttamente in grassi che si accumulano su addome e cosce. Meglio una tisana senza zucchero.

Photo credit: bowenmurphy su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>