Gli esercizi yoga per una vita sottile

di Monica Commenta

Torno a parlarvi di Hatha Yoga ed iniziamo ad effettuare il primo esercizio, tra i più semplici di questa disciplina che ha diversi benefici sul corpo. La prima Asana (posizione) di cui vi parlo oggi si chiama Padahastasana in sanscrito. Prima di eseguire le varie posture vi consiglio sempre di riscaldare e rilassare il vostro corpo con degli esercizi che servono a sciogliere le tensioni accumulate durante la giornata.

Gli effetti benefici di Padahastasana sono molteplici se praticati con constanza: fortifica le spalle, rende il punto vita più sottile e amplia i pettorali. Inoltre chi soffre di gonfiori addominali ed affezioni gastriche troverà giovamento da tali disturbi. Ora andiamo ad effettuare questa postura.

Tecnica di esecuzione: Partendo da una posizione eretta con le piante dei piedi ben radicate a terra e parallele a una distanza di circa 5 cm, iniziate a flettervi in avanti lasciando molleggiare liberamente il tronco e le braccia verso i piedi. La testa è libera e tutto il peso è verso il basso. Quando vi sentite pronte afferrate con le mani gli alluci o le caviglie, o altrimenti fino a dove riuscite ad arrivare senza forzare il vostro corpo a superare i suoi limiti. L’importante è che le gambe siano ben tese (fondamentale nell’esecuzione). Vedrete che ripetendo lesercizio tutti i giorni, riuscirete a scendere sempre di più e aumentare in questo modo l’elasticità della colonna vertebrale. Mantenete la posizione PADAHASTASANA per almeno 3 minuti, con pazienza e concentrazione. NellHatha Yoga è importante raggiungere il non movimento nell’Asana che stiamo eseguendo.

Per risalire piegate prima leggermente le ginocchia e poi srotolate la colonna verso l’alto gradualmente, facendo allineare per ultimo le cervicali. Noterete una sensazione di vitalità a livello degli arti inferiori e della vita e inoltre avrete dinamizzato il primo chakra situato tra gli organi genitali e l’ano: MULADHARA CHAKRA. Sul piano sottile ci sentiremo a lungo andare rigenerati interiormente e più vitali, meno pigri e sarà più semplice combattere la stanchezza.

Articoli correlati:

Yoga, gli esercizi di respirazione e rilassamento

Hatha Yoga: la disciplina dell’equilibrio

 

Photos Credits|Simpledailyyoga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>