Salute in corsa. Il jogging contro sovrappeso e colesterolo alto

di Mariella Commenta

 Quanto fa bene il jogging alla salute ? La corsa è davvero un toccasana per il nostro benessere: migliora le funzioni cardiache e respiratorie, attiva le difese immunitarie, contro ipertensione, ipercolesterolemia e disturbi circolatori è la migliore medicina. E aiuta a mantenersi giovani. Il jogging non richiede una grande attrezzatura o speciali attitudini. Forse per questo è divenuta una delle attività più note e praticate. Allentarsi con regolarità e costanza è il miglior modo per dimenticare l’ indirizzo del medico di base.
SALUTE IN CORSA
I vantaggi del jogging per la salute non si contano. La corsa potenzia l’ efficienza circolatoria grazie all’ immissione in circolo sotto sforzo di sostanze vasodilatatrici, che agiscono sui muscoli e sulle arterie (i vasi arteriosi, grazie all’ azione di vasodilatazione, aumentano di calibro e mantengono questa dilatazione anche con il cessare dell’ attività fisica). Il sangue circolante incontra meno resistenze nei vasi, favorendo l’ abbassamento della pressione arteriosa. Inoltre correre aumenta la capacità vitale dei polmoni e il massimo volume respiratorio, migliorando anche l’ ossigenazione dei tessuti. Con la corsa si regolarizzano le funzioni dell’ apparato digerente e si mantiene il peso forma: una sana attività sportiva come il jogging tende a equilibrare il centro cerebrale della fame stimolando la richiesta di una miglior qualità di cibo a discapito di una sua maggior quantità. Correre aiuta anche a ridurre il livello di colesterolo nel sangue. Alcuni studi americani hanno evidenziato che correre per 6 mesi, per 45 minuti al giorno, per 5 giorni alla settimana, aumenta il valore di HDL (colesterolo buono) del 14-15% e porta a una diminuzione dei trigliceridi.

IL JOGGING RIDUCE GLI ZUCCHERI e fa bene ai diabetici
Una ricerca, effettuata su un gruppo di soggetti in terapia con insulina o con farmaci ad effetto ipoglicemico e su un certo numero di pazienti con un elevato valore di glicemia, ha dimostrato che un periodo di allenamento con corse e camminate, associato ad un regime dietetico appropriato, è la migliore terapia d’urto Il 39% dei soggetti, alla fine di questo periodo, ha potuto sospendere la terapia medica e il 71% ha potuto alternare periodi con farmaci ad altri senza farmaci. Questo risultato è spiegato dal fatto che lo sport e la corsa abitua il muscolo a prelevare una maggior quantità di glucosio dal sangue. Un dato di estrema importanza per i diabetici, che convivono con il problema dell’ iperglicemia.

LA CORSA CONTRO LO STRESS E ANSIA
Forse per la capacità di stimolare la produzione di endorfine, le famose sostanze del benessere, prodotte dall’ organismo, che inducono sensazioni simili a quelle indotte dalla morfina tra le quali la capacità di sopportare il dolore, la corsa ha un notevole effetto antistress. La ghiandola coinvolta maggiormente da queste condizioni emotive è la surrenale che immette nel sangue le catecolamine, responsabili dell’aumento della frequenza cardiaca, della pressione arteriosa e delle caratteristiche reazioni all’ ansia.

DOVE FARE JOGGING
La qualità dell’aria è fondamentale. Deve essere pulita, ossigenata e libera da smog. Per questo i luoghi preferiti dai jogger sono i viali in riva al mare di tutto il mondo. Naturalmente vanno benissimo anche i sentieri in campagna e i parchi cittadini sufficientemente estesi. Correre sulla spiaggia è molto più pesante che correre sulle superfici normali. Il bagnasciuga è sicuramente un’ alternativa più agevole. Una corsa breve può essere molto stimolante per l’ arco plantare come, per la circolazione, correre a piedi scalzi. Per i lunghi percorsi è consigliabile calzare ottime scarpe specifiche molto ammortizzate e comode. Soprattutto se si pratica sull’ asfato, che può favorire l’ insorgere di mal di schiena e patologie del ginocchio.

ABBIGLIAMENTO DA JOGGING
L’ equipaggiamento del perfetto jogger è estremamente ridotto. Si consiglia una certa attenzione alla scelta delle scarpe.

Scarpe da jogging
Sono presenti sul mercato scarpe di varie marche e prezzi. Utilizzare quelle per tennis o a basket potrebbe procurare infiammazioni ai legamenti. Evitate le cosiddette scarpe da “crosstraining” o multisport. Dal momento che è l’ unica spesa necessaria per praticare il jogging, perchè risparmiare sulla qualità? Scegliete la marca e il modello prestando attenzione al peso e alla capacità di assorbimento degli urti. Gli svariati sistemi Air, Gel, Exalite, Hydroflow raggiungono più o meno gli stessi standard e non dovrebbero più di tanto condizionare la vostra scelta. Controllate piuttosto la densità della gomma (EVA, etilvinilacetato) dell ‘intersuola: quella più morbida è più comoda, ma si deforma di più e fa perdere energia. Optare per scarpe molto leggere con una suola fine e piuttosto “secca” ideali per le gare su strada.
Per chi cerca una scarpa polivalente, ideali le intersuole composte nella parte interna del piede da una gomma più densa (di solito più scura) e nella parte esterna da una più morbida. Contrastano gli effetti della pronazione, quello spostamento del peso corporeo nel momento dell’ appoggio sull’ interno del piede. Per scegliere le scarpe che più vi si addicono considerate il tipo di allenamento che farete e il vostro peso. Quanto più le distanze sono corte e voi siete leggeri, tanto più potete permettervi una scarpa leggera con un’ intersuola ridotta e rigida. La scelta più universalmente adottata sono le scarpe con suola ammortizzata, che però non risolvono il problema della simmetria ripetuta degli impatti. Un’ altra cosa importante da ricordare è che questo tipo di scarpe va adoperato solo per le attività sportive o si rischia di disabituare e indebolire tutte le articolazioni.

Cronometro
L’ unico accessorio, non indispensabile, ma consigliato: un cronometro da polso per controllare i tempi e avere un segnale acustico a intervalli regolari impostati manualmente. Questo permetterà di effettuare allenamenti metodici, in particolare fartlek ed interval training, e di controllare i risultati.

Vedi anche: Le regole del jogging: la corsa per dimagrire e tonificare gambe, glutei e gambe

(Tratto da Naturalia Domus– articolo a cura di Franca Rovati – B&P Editori Free Press – www.bp-editori.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>