Tra pilates e posturale c’è una bella differenza

di Pina Commenta

I profani tendono a considerare il pilates molto simile o anche uguale alla ginnastica posturale. In realtà sono due discipline diverse che a volte possono avere obiettivi comuni. Ecco di cosa stiamo parlando. 

Fitnessway prova a fugare ogni dubbio, soprattutto quello delle donne e degli uomini alla ricerca di una ginnastica che li rimetta in forma. Il tutto attraverso una descrizione puntale di pilates e posturale.

Cos’è la ginnastica posturale

La ginnastica posturale è una sequela di esercizi e movimenti che mettono la struttura muscolare in equilibrio. Questi esercizi hanno come scopo rinsegnare al corpo umano le posture da assumere quotidianamente per poter eseguire il movimento in maniera corretta.
Questa ginnastica non è solo per chi ha già delle patologie come, ad esempio, protrusioni discali o scoliosi, ma soprattutto per prevenire questi e tanti altri disturbi.

Cos’è il pilates

l Pilates, noto anche come metodo Pilates, invece, è molto più dinamico e tonificante. E’ un modellamento di tutto il corpo per rafforzare i muscoli, soprattutto quelli pelvici, addominali e dorsali, ma non solo… si lavora anche su spalle, pettorali e gli arti inferiori e superiori. La lezione può avvenire sul tappetino (MAT-Work) e/o con le attrezzature sviluppate appositamente dall’inventore Joseph Hubert Pilates, nato a Mönchengladbach nel 1883. Il Pilates combina il controllo del corpo, tecniche di respirazione e di rilassamento in movimenti armoniosi. La formazione aiuta ad aumentare la forza, per sviluppare elasticità e per ottenere una migliore consapevolezza del corpo.

Quali sono le differenze?

La risposta è presto fornita. Mentre pilates allena i muscoli profondi, la ginnastica posturale si occupa dei muscoli della schiena superficiali. Se  nel pilates è importante la respirazione postero-laterale, finalizzata a sostenere il corpo nell’allenamento, la ginnastica posturale invece, aiuta a rilassare i muscoli, attraverso una respirazione addominale e quindi tende ad allungarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>