Le campane tibetane per ritrovare l’armonia

di Mariella Commenta

A vederle, sembrano normali ciotoline, in realtà si chiamano campane tibetane utili per ritrovare l’armonia. L’apparenza inganna, basta sfiorarle e scopri che dentro c’è un universo. Composte da una lega di sette metalli, che corrispondono ai sette pianeti principali, sono strumenti musicali usati da tempi antichissimi nelle cerimonie sacre pre-buddhiste per sintonizzare l’uomo con le armonie celesti.

Le vibrazioni delle campane tibetane fanno bene al corpo e all’anima, perchè stimolano i chakra, i centri energetici che corrono lungo tutto il nostro organismo, è un suono terapeutico. Le campane si usano di solito nelle meditazioni di gruppo, ma anche in sedute individuali di rilassamento e riequilibrio emozionale.

Perchè si usano le campane tibetane? Per molti motivi, per darti la carica, per calmare la mente o per sbloccare le energie sessuali. Si possono acquistare nei negozi di oggetti orientali, il costo varia dai 50 ai 100 euro.

Per darti la carica
Metti la campana sulla mano sinistra, tenuta ben piatta per non bloccare le vibrazioni, e tienila all’altezza del petto. Afferra il batacchio con la destra e appoggialo al bordo esterno. Poi fallo scivolare in modo rilassato ma fermo lungo tutto il bordo. Insisti finchè senti il suono e accompagna la vibrazione con ‘OOMMM’ a bocca chiusa. Cerca la tonalità che preferisci e mantienila respirando a intervalli regolari. Continua per 2 minuti. Fallo appena sveglia e ogni volta che ti senti giù di corda o se ti prende l’ansia.

Per calmare la mente
Appoggia la campana a terra, su un tappetino. Riempila di acqua poi inizia a suonarla con il metodo dello sfregamento. Mentre il suono cresce vedrai l’acqua zampillare da ogni direzione, come se bollisse. Immagina che la vibrazione sonora, unita al potere dell’acqua, purifichi la tua mente dalle preoccupazioni. Se vuoi, aggiungi un’altra campana per creare delle risonanze. Elimina l’accumulo di stress.

Per sbloccare le energie sessuali
Sdraiati e appoggia la campana sulla pancia. In questo modo il tuo bacino accoglierà comodamente lo strumento. Inizia a suonarlo con il martelletto oppure percuotilo una volta e poi, quando il suono si smorza, riprendilo. Sentirai la vibrazione diffondersi nel ventre e poi in tutto il tuo corpo.

Photo credit: Joanna Bourne su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>