Pattini a rotelle: restare in forma a tutte le età

di Mariella Commenta

Servono per spostarsi in modo ecologico, ma i pattini a rotelle per restare in forma a tutte le età, offrono anche un’occasione per conoscere un nuovo mondo. Sui pattini si può fare una passeggiata, ascoltando la musica in cuffia, ma li si può usare per andare a scuola o al lavoro in modo pratico e veloce.

Vengono organizzati eventi e gare amatoriali, dette ‘stra-rotelle’, per misurarsi con gli altri appassionati su percorsi cittadini di diversa lunghezza. Le ultime novità sono i corsi di aerobica e le lezioni di fitness sui pattini a rotelle, ancora più allenanti, e il ritorno delle disco roller, discoteche dove si balla con i pattini ai piedi, come gli anni ottanta.

Ecco spiegato perchè gli appassionati di pattini a rotelle sono in costante aumento. Secondo i dati forniti dalle circa 600 società sportive affiliate alla Federazione hockey e pattinaggio, praticano questo sport con regolarità almeno 90 mila persone. Il punto di forza, forse perchè non è ancora diventato disciplina olimpionica, è la grande versatilità: tanti tipi di attività per persone di età diverse.

Il pattinaggio a rotelle è uno sport davvero completo, è un’attività aerobica che sviluppa la muscolatura, migliora la stabilità e l’equilibrio, accresce la coordinazione motoria.

I pattini a rotelle di oggi, non richiedono alcuna preparazione preliminare, perchè sono studiati con accorgimenti tecnici che li rendono facili da usare. Ne esistono di due tipi: oltre a quelli ‘in linea’, con le ruote disposte una dietro l’altra, ci sono anche quelli tradizionali usati nel pattinaggio artistico, con le ruote posizionate due davanti e due dietro, affiancate. I primi sono più modaioli, ma nulla vieta di impiegare quelli tradizionali.

Nei centri sportivi si tengono corsi di avviamento per bambini, ma le scuole hanno anche il cosiddetto reparto adulti, con lezioni ad hoc. Si può cominciare anche da soli. All’inizio basta eseguire dei piccoli passi, una sorta di marcetta, sollevando i piedi e le ginocchia, per prendere confidenza con gli attrezzi, con il rotolamento e con la sensazione data dall’instabilità.

Solo in un secondo tempo si allungano gradualmente i passi, trasformandoli in scivolate sempre più ampie. È utile cominciare vicino a un sostegno, ad esempio una ringhiera, a cui aggrapparsi per non cadere. Ma solo all’inizio, poi bisogna staccarsi e osare.

Per divertirsi in tutta tranquillità con i pattini a rotelle, senza correre il rischio di farsi male in caso di caduta, è importante indossare sempre protezioni ad hoc, soprattutto se si è principianti. Oltre al caschetto, che è simile a quello utilizzato da chi va in mountain bike, esistono speciali imbottiture per difendere gomiti, polsi e ginocchia. Anche queste attrezzature accessorie, in genere, possono essere noleggiate insieme ai pattini presso le piste e i centri di pattinaggio.

Photo credit: jronaldlee su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>