La Mindfulness migliora la vita dei malati di diabete

di Mariella Commenta

Siamo nel campo della meditazione e, secondo uno studio olandese, la Mindfulness, così si chiama, migliora la vita dei malati di diabete. Significa essenzialmente ‘consapevolezza’ dei propri pensieri, azioni e motivazioni, una semplice tecnica della quale sono già stati accertati gli effetti benefici anche su depressione e ansia.

La Mindfulness è sostanzialmente una pratica meditativa che prende spunto dagli insegnamenti di buddismo, meditazione zen e yoga. Entrata timidamente nel mondo occidentale, sta prendendo sempre più piede in questi ultimi anni. Sono molti i gruppi che propongono la meditazione come medicina per guarire le ferite e le sofferenze che si portano dentro, oggi si chiamano stress, e spesso portano al mal di vivere, alla depressione, al malumore e ai disagi emotivi.

Spiegare la Mindfulness non è semplice, diciamo che è la consapevolezza che nasce dal prestare attenzione al momento presente, intenzionalmente e senza giudicare. In pratica, insegna ad affrontare la vita diversamente, tenendo conto non del passato e neanche del futuro, ma il presente, nel ‘qui e ora’, imparando ad accettarsi e a vivere sensazioni ed emozioni.

Questo modo di vivere la realtà è stato oggetto di un recentissimo studio, dal quale è stato dedotto che la Mindfulness migliora la vita dei malati di diabete, agendo sullo stress emotivo e sulla qualità della vita.

Lo studio, pubblicato sulla versione online della rivista ‘Diabete Care’, è stato condotto dagli scienziati della Tilburg University guidati dalla dottoressa Jenny van Son. Sono stati coinvolti 139 pazienti malati di diabete di tipo 1 e tipo 2, e divisi in due gruppi, di cui solo 70 hanno seguito un training cognitivo, gli altri non hanno fatto nulla.

Dopo otto settimane, è stato analizzato lo stato emotivo e fisiologico dei partecipanti. Dai risultati era evidente che la Mindfulness aveva ridotto tutti i sintomi negativi come stress, depressione e ansia, decisamente migliorati rispetto al gruppo di controllo che non aveva seguito nessuna terapia.

Gli autori dello studio hanno commentato i risultati ottenuti:

Per quanto ne sappiamo, questo è il primo studio randomizzato a scoprire gli effetti immediati di un intervento basato sulla consapevolezza nei confronti del benessere emotivo e la qualità della vita in pazienti ambulatoriali con diabete di tipo 1 e di tipo 2.

Photo credit: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>