Le donne raccontano bugie ai loro medici

di Mariella Commenta

Pare sia confermato che le donne raccontano bugie ai loro medici e, se ci facciamo un esame di coscienza, sappiamo che è vero. Se non bugie, diciamo mezze verità. Una famosa canzone recitava “Quello che lo donne non dicono”, il significato era altro ma, le parole ben si adattano a molte visite dal medico di base, ginecologo, dentista o altro specialista.

A volte sembrano domande imbarazzanti, che richiedono risposte difficili come: “Ti fumi erba?” o “Quanti partner sessuali hai avuto nell’ultimo anno?” Ecco che scatta l’autodifesa e le donne raccontano bugie ai loro medici per non essere giudicate o, semplicemente, perchè non vogliamo raccontare troppo di loro. Le donne tendono a modificare un po’ la realtà nel luogo dove, invece, bisognerebbe essere trasparenti più dell’acqua. Piccole bugie che popotrebbero avere conseguenze molto gravi.

Ma quali sono le domande alle quali le donne si sottraggono? Vediamo qualche caso in cui le donne raccontano bugie ai loro medici e, giusto per ricordarlo, si usa dire “le bugie hanno le gambe corte”. Non bisogna aver paura delle persone con il camice bianco, a loro va detta la verità.

L’uso e l’abuso di alcol
Sappiamo tutti che l’abuso di alcol è dannoso alla salute, una bevanda alcolica al giorno è più che sufficiente per soddisfare la voglia ma, alcuni giorni, si supera sicuramente la soglia consentita. È inutile e dannoso mentire, un elevato consumo di alcol è legato al cancro al seno, Inoltre, quando il medico prescrive i farmaci, bere troppo alcol può causare complicazioni o effetti collaterali rischiosi.

I danni del fumo
Sappiamo tutti che non dobbiamo fumare, quindi non abbiamo bisogno che i nostri medici ci dicano di non farlo. Inutile nascondersi dietro le solite bugie del fumare solo quando si beve qualcosa, in compagnia degli amici. Il fumo fa male comunque, oltre alla nicotina che macchia i denti, facendo diventare giallognola la nostra dentatura, provoca rughe premature, asma e cancro ai polmoni. Inoltre, chi fuma e usa la pillola anticoncezionale è soggetto ad ictus, per cui le donne devono essere sincere con i loro medici proprio per questo.

L’uso di droga
Anche le più leggere sono dannose, quel fumare erba ogni tanto si pensa non scateni reazioni nel nostro organismo. Non si ha il coraggio di ammetterne l’uso, temendo solo di essere giudicati per aver infranto la legge. In realtà, hai anche infranto le regole dell’avere cura di te stessa, non hai rispettato la tua salute, un momento di sballo non vale quanto la tua vita. Non corrisponde neanche a verità la classica giustificazione del “smetto quanto voglio”, si diventa dipendenti e, quando ti accorgi di quanto ti sta accadendo, è troppo tardi.

Sesso sicuro
È comprensibile che non si voglia ammettere di avere rapporti sessuali occasionali durante i quali non si è usata nessuna precauzione. Il timore è che possa farti sembrare irresponsabile o di amare la promiscuità. Il problema è che il sesso non sicuro può mettere gravemente a rischio la tua salute, il rischio di contrarre un gran numero di infezioni e malattie sessualmente trasmissibili come l’HPV o HIV è altissimo.

L’attività fisica
L’insistenza sullo svolgere un’attività fisica, almeno 30 minuti al giorno, non è solo per le persone che vogliono perdere peso. L’esercizio fisico quotidiano rende i muscoli più forti, previene l’osteoporosi, rinforza il cuore (che previene le malattie cardiache), può abbassare la pressione arteriosa alta, e riduce il rischio di cancro al seno e il diabete.

L’uso corretto dei farmaci
Molte donne non seguono le prescrizioni indicate dal medico, perché pensano di conoscersi meglio, saltano le dosi o interrompere l’assunzione di farmaci (come gli antibiotici), perché non amano gli effetti collaterali. Succede quindi che non ci sono miglioramenti, la cosa migliore è quello di comunicare apertamente le proprie indecisioni chiedendo farmaci alternativi che hanno meno effetti collaterali.

Photo credit: sxyblkmn su Flickr

Fonte: fitsugar.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>