Sport estivi, i consigli e le precauzioni

di Mariella Commenta

Chi ama fare attività fisica, genericamente, non si ferma neanche se ci sono temperature africane, in effetti, svolgere sport estivi aiuta il fisico a tenersi in forma e lo mette in grado di affrontare il grande freddo. Via libera, dunque, allo sport, a condizione di prendere le opportune precauzioni, innanzitutto, curando attentamente l’alimentazione che deve fornire le sostanze utili per affrontare lo sforzo fisico.

Condizione essenziale, per svolgere serenamente sport estivi, è fornire tutti i nutrienti al nostro organismo, la giusta dose di carboidrati, proteine, grassi buoni e vitamine, seguendo un’alimentazione semplice, senza troppi grassi, accantonando le fritture, ad esempio, preferendo cibi freschi e di stagione.

Cominciamo dalla colazione, andrà benissimo una tazza di latte o uno yogurt magro, caffè d’orzo, muesli o gallette di cereali; per dolcificare meglio un paio di cucchiaini di miele. Ottima una spremuta d’arancia o di pompelmo, in alternativa, un succo di frutta di mirtillo o di ananas.

Piatti leggeri e sostanziosi a pranzo, ottime insalate colorate, che sono molto rinfrescanti, possibilmente ricche di verdure a foglia larga, che arricchirete con qualche noce, formaggi freschi non fermentati, oppure pollo e tacchino, tutto condito con olio extravergine di oliva, in sostituzione del pane, un paio di gallette di cereali.

Ovviamente grande spazio alle macedonie di frutta fresca, data la stagione c’è molta possibilità di scelta, rigorosamente senza zucchero, potrete arricchirle con un’arancia spremuta, invece del classico brandy, piuttosto che l’amaretto o qualche altro liquore.

Per la cena, scegliete fra riso integrale, grano, farro e orzo; un buon secondo piatto di pesce azzurro con contorno di verdure fresche di stagione.

Facendo attività fisica, soprattutto in estate, è normale una abbondante sudorazione con la quale si eliminano cloro e sodio e, anche se in quantità minore, magnesio, potassio, e sali minerali, molto importanti per il buon funzionamento dell’organismo. Tutto questo bisogna reintegrarlo nel nostro orgamismo per non rischiare colpi di calore e stati di disatrazione. Per la costante reintegrazione bevete piccole quantità d’acqua durante lo sport, almeno due litri di acqua al giorno.

A cui bisogna aggiungere frutta fresca che, oltre ai sali minerali, contiene fruttosio e vitamine. Se necessario, si possono scegliere gli integratori che consentono il riequilibrio dei livelli idrosalini e il recupero dei nutrienti perduti con la sudorazione, prevengono i crampi e neutralizzano la produzione dei radicali liberi che aumenta durante l’attività fisica.

Per chi ama fare jogging, andare in bicicletta e giocare a tennis, è rigorosamente vietato svolgere queste attività nelle ore più calde, il rischio è il colpo di calore. I sintomi sono simili a quelli dell’insolazione: malessere generale, mal di testa, nausea, febbre con sudorazione intensa, sete, vertigini, aumento della frequenza cardiaca, respiro affannoso.

L’ultimo suggerimento è di proteggere la pelle con creme adatte se volete evitare scottature, scegliete un abbigliamento comodo e che lasci traspirare lapelle e, infine, dedicate un paio di minuti allo stretching, per riscaldare i muscoli.

Photo credit: meadbh metrustry su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>