Dieta acido-base, dimagrire riequilibrando il pH

di Mariella Commenta

E’ uno dei moltissimi regimi alimentari piuttosto originali, stiamo parlando della dieta acido-base che ha l’obiettivo di riequilibrare il pH nell’alimentazione per risolvere numerosi disturbi. L’autore è Cristopher Vasey, un medico naturopata, che esercita la sua professione in Svizzera, precisamente a Montreux, dove tiene anche corsi che sono molto seguiti.

Il medico sostiene che le nostre dannose abitudini alimentari come:

  • abuso di zuccheri semplici e cereali raffinati;
  • eccesso di proteine animali;
  • l’eccesso di alcol;
  • ritmo di vita stressante;

provocano un’alterazione nell’organismo dell’equilibrio tra alimenti acidi, che tendono a prevalere, ed elementi alcalini o basici. Siccome la nostra vita ci porta ad acidificare sempre di più il nostro sangue, insorgono numerosi disturbi fisici, tra cui mancanza di energia, tendenza alla depressione, infiammazioni, indebolimento dei denti e capelli, pelle secca, crampi, sciatalgie, maggiore sensibilità al dolore.

Il dottor Cristopher Vasey ha, quindi, elaborato un regime dietetico atto a riequilibrare il pH perchè, a dire dell’ideatore, i processi vitali possono funzionare regolarmente. L’intento della dieta è riportare il parametro biochimio al valore neutro di 7, che rappresenta il valore dell’equilibrio acido-base, con un regime alimentare che tiene conto del carattere acido o basico dei singoli cibi. Il manuale realizzato da Vasey si rifà alla dieta di Catherine Kousmine, scienzata svizzera, che ha elaborato un proprio metodo basato su questi dettagli chimico fisici e sulla dieta vegetariana.

La dieta acido-base è un regime piuttosto squilibrato, anche se ci sono tutte le buone intenzioni dietetiche e metaboliche. La diete vegetariana o macrobiotica, a cui un po’ assomiglia, non garantisce altro che un minor accumulo di grasssi animali e un grande apporto di fibra vegetale che, se introdotta in giusta quantità e nei giusti accoppiamenti può essere molto utile a farci perdere peso, ma se consumata, come in questo caso in grandi quantità, pregiudica la qualità della vita e quindi, il dimagrimento che ne consegue non è salutista.

Photo credit: Naturalmente Parafarmacia su Flickr

Articoli correlati:
Dieta di tre giorni per pancia piatta e girovita sottile
Dieta vegetariana di tre giorni per depurare l’organismo
Dieta ipocalorica: con la dieta yoga si perdono 4 kg in un mese
Cronodieta, dimagrire mangiando all’ora giusta
La dieta del gruppo sanguigno, i cibi adatti per ogni gruppo
Laura Pausini e la dieta che le ha fatto perdere 16 chili
Dieta dissociata, dimagrire abbinando correttamente i cibi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>