Gli esercizi bioenergetici per il benessere di corpo e mente

di Redazione Commenta

Spread the love

Per aumentare l’elasticità del corpo può essere utile effettuare degli esercizi che siano in sincronia con la respirazione. In questo modo dei semplici esercizi di “ginnastica” diventano bioenergetici che risultano molto più efficaci in quanto aumentano il flusso energetico del corpo, migliorando la percezione dei proprio corpo e della mente e promuovono l’integrazione corporea, permettendoci di entrare maggiormente in contatto con le nostre sensazioni e tensioni corporee.

Posizione di base seduti
È importante che la posizione sia corretta e che i muscoli addominali non siano contratti per non bloccare la respirazione diaframmatico-pelvica, ostacolando il flusso di energia che dovrebbe scorrere liberamente verso la pelvi.

  • Seduti a gambe incrociate, con le mani appoggiate sulle ginocchia, inclinatevi in avanti portando il peso del corpo sulle natiche e non sul coccige.
  • Rispostatevi leggermente indietro e centrate l’appoggio sul perineo (pavimento pelvico che si estende dall’ano ai genitali).
  • Respirate naturalmente, mantenendo la testa alta e sciolta e la schiena eretta ma non tesa.

Rotazione del collo
Questo esercizio permette di sciogliere i muscoli alla base del collo e della nuca, spesso tesi e irrigiditi. La migliore percezione di queste zone e l’aumentato afflusso di sangue contribuiscono a prevenire sia gli effetti dell’invecchiamento precoce nell’area del collo sia la formazione del doppiomento.

  • Seduti nella posizione di base, ruotate lentamente il collo, prima in senso orario poi antiorario, respirando durante la rotazione.
  • Qualora avvertiste qualche punto di dolore o qualche piccolo scatto, immaginate di espirare proprio in quel punto, per sciogliere il movimento.

Stiramento del collo
Questo esercizio scioglie le tensioni del collo e della nuca, causa frequente di mal di testa, e migliora l’afflusso di sangue a livello del cuoio capelluto, prevenendo la caduta dei capelli.

  • Seduti nella posizione di base, posate le mani sulla nuca con le dita incrociate, tenendo i gomiti chiusi, e chiudete gli occhi.
  • A ogni espirazione lasciate che il mento si avvicini sempre più allo sterno. In questo modo avvertirete la distensione dei muscoli del collo e dei muscoli lunghi della schiena.
  • Lasciate scivolare le mani dalla nuca verso il basso e, contemporaneamente, inspirate profondamente aprendo gli occhi. Vedrete che la testa tenderà spontaneamente a risalire.

Photo credit: Synergy by Jasmine su Flickr

Articoli correlati:
Yoga, gli esercizi di respirazione e rilassamento
Rallentare l’invecchiamento con gli esercizi 5 tibetani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>