Come tenersi in forma a casa

di Mariella Commenta

Non è vero che per tenersi in forma bisogna andare necessariamente in palestra, a volte non si ha proprio il tempo di programmare un’uscita o le condizioni atmosferiche non lo permettono o, semplicemente, si vuole sfruttare ogni piccolo momento libero per riordinare, organizzare e sbrigare qualche commissione che si rimanda per mancanza di tempo, finendo così con il trascurare sé stesse. Un aiuto prezioso arriva dagli attrezzi per l’home fitness, ovvero tutto ciò che permette di mantenersi in forma stando tra le mura domestiche.

La cyclette è la più acquistata da chi desidera fare un po’ di movimento, anche per problemi di salute. L’idea di fondo è semplice: fingere di andare in bicicletta, con tutti i benefici che comporta, rimanendo in casa propria e usando soltanto i pedali come mezzo di movimento. A differenza delle attività praticate su tapis roulant o step, la bici da camera non comporta rischi di microtraumi alle ginocchia, alle caviglie e alla schiena. Unico svantaggio è il coinvolgimento di un ristretto gruppo muscolare, circoscritto soprattutto al quadricipite e al polpaccio. Ma anche su questo fronte le moderne cyclette si sono evolute e i nuovi modelli sono dotati di vogatore che permette di allenare anche gli avambracci.

Il tapis roulant è l’attrezzo classico dell’allenamento in casa e permette di simulare una camminata o una corsa, con gli stessi vantaggi a livello fisico. I modelli disponibili sono numerosi e si dividono in meccanici o elettrici. I primi sono privi di motore e utilizzano come fonte di energia per il loro movimento la forza muscolare. Siete voi, con la vostra spinta, a muovere il rullo, a decidere l’andatura, il ritmo, la velocità. Il tapis roulant elettrico, invece, è dotato di un motore ed è il rullo che muove voi all’andatura stabilita.

Importato dagli Stati Uniti, lo step è un’attività diventata molto popolare negli ultimi anni, proposta anche in tutte le palestre. Si avvale di una semplice pedana di altezza regolabile, sulla quale si sale e si scende, in genere a ritmo di musica, variando le modalità e l’intensità dell’esercizio. Essendo un attrezzo poco ingombrante è ideale da utilizzare in casa. La maggior parte dello sforzo si concentra sulle gambe, ma anche le braccia devono contribuire al movimento. L’esercizio può essere graduato a seconda delle proprie possibilità, ma un’ora di step a ritmo sostenuto comporta un lavoro cardiocircolatorio e polmonare notevole e un consumo energetico consistente (fino a 400-500 calorie all’ora). I rimbalzi, la flessione delle ginocchia e le salite e discese sulla pedana possono mettere a dura prova le articolazioni e i tendini degli arti inferiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>