Ginnastica fai da te: gli esercizi di pilates per rassodare i glutei

di Mariella 1

 Al matrimonio reale del secolo, la più ammirata non è stata Kate Middleton, bensì la sorella, per meglio dire il lato B di Pippa, dopo tante supposizioni è stato svelato il segreto, la tonicità è dovuta al Pilates, ed infatti alcuni esercizi sono molto utili per ridare tono al corpo. Modellare e rassodare i glutei è l’effetto più evidente del “bridging” (cioè il ponte). Il movimento che lo caratterizza sollecita in modo costante la muscolatura dei glutei, ma anche quella di bicipiti femorali, cioè della parte posteriore delle cosce. Questo è utile per ottenere un buon effetto “push up” su tutta la zona.

Eseguendo gli esercizi di Pilates, gli addominali sono attivati per stabilizzare il corpo, mantenere la postura corretta e proteggere la zona lombare da eccessivi inarcamenti, e in più vengono messi in gioco anche i muscoli della parte bassa della schiena. Con il Pilates sono sollecitati anche gli adduttori (interno cosca), che servono a evitare che le ginocchia si aprano verso l’esterno.

Come si eseguono gli esercizi di Pilates
Si comincia in posizione supina, con le braccia distese lungo il corpo, le gambe piegate e le piante dei piedi in appoggio al suolo, esattamente sotto alle ginocchia. I piedi hanno fra loro una distanza pari a quella dei fianchi e devono stare aderenti al suolo.

Espirando e staccando da terra la schiena, sollevare i glutei verso l’alto. Quindi, inspirando, ridiscendere lentamente, senza però riappoggiare il bacino a terra. Durante l’esecuzione gli addominali devono essere ben contratti, per evitare che la zona lombare si inarchi. Eseguire 10-30 ripetizioni.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>