Acquaerobica: gli esercizi per rassodare interno cosce e glutei da fare in piscina o al mare, la ginnastica aerobica da fare in acqua

di Mariella Commenta

 Anche se non sia nuotare, l’ acquaerobica è una disciplina che si pratica in acqua, piscina o mare poco importa, gli esercizi assomigliano all’ aerobica terrestre ma sfrutta le proprietà fisiche dell’ acqua (in particolare la spinta idrostatica e la resistenza dell’ acqua) per rendere più agevoli ed efficaci i movimenti tipici dell’ aerobica. Nell’ acqua, inoltre, diminuiscono notevolmente i rischi di traumi alle ossa e alle articolazioni e l’ esecuzione degli esercizi di acquaerobica si adatta a livello di preparazione atletica, dal principiante all’ esperto.

L’ acquaerobica è divertente, fa dimagrire ed è molto efficace nelle zone atoniche più difficili da trattare, come l’ interno cosce e il sottobraccia. Gli esercizi di acquaerobica che vi proponiamo si possono svolgere in piscina o al mare all’ altezza del petto, mantenendo sempre il contatto con il fondo e non è necessario saper nuotare.

Quando fai l’ acquaerobica in mare, ricorda che il riverbero dell’ acqua salata può favorire eritemi e scottature. Quindi, spalma sempre su viso e corpo un filtro solare ad alta protezione anche se la pelle è già abbronzata, eviti l’ inflaccidamento cutaneo che rende atonica e anti esteticamente cedevole la cute.

Acquaerobica: gli esercizi per rassodare interno cosce e glutei

1. In piedi, con l’ acqua che ti arriva al petto, inizia a camminare a passo allungato e in contemporanea muovi le braccia in avanti e indietro. Ripeti la sequenza per 2 minuti.

2. Sempre in piedi, inizia a correre a piccoli passetti facendo ondeggiare le braccia in avanti e indietro. Continua per 2 minuti.

3. In piedi a piedi uniti, con le mani appoggiate sui fianchi, saltella con le punte dei piedi in avanti e poi indietro per 2 minuti.

4. Ancora in piedi, con i piedi uniti e le mani sui fianchi, saltella sulle punte lateralmente, 1 minuto verso destra e 1 minuto verso sinistra, alternando i saltelli.

5. Di nuovo in piedi, con le gambe divaricate alla larghezza delle spalle, porta il tallone destro sul gluteo e appoggia la mano sui fianchi. Ripeti 3 serie da 10 movimenti, alternando mano e gamba.

6. In piedi a piedi uniti, porta la gamba destra distesa in avanti e poi respingila indietro; esegui lo stesso movimento con la sinistra, per 3 serie da 10 oscillazioni alternate.

7. In piedi con il busto leggermente in avanti e i piedi uniti, porta indietro la gamba destra distesa con il piede a martello, poi fai lo stesso movimento con la sinistra. Fai 3 serie da 10 oscillazioni l’ una.

8. Ora divarica i piedi alla larghezza delle spalle e fletti leggermente le gambe; le braccia sono unite e distese in avanti con le mani a paletta; da questa posizione apri e chiudi le braccia. Ripeti 2 serie da 10 movimenti.

9. Con i piedi divaricati alla larghezza delle spalle e le gambe flesse, allarga le braccia lateralmente con le mani a paletta e apri e chiudi le braccia, come se dovessi volare nell’ acqua. Fai 2 serie da 10 movimenti.

10. Concludi camminando lentamente e respirando con respiri ampi e profondi per almeno 2 minuti.

Se non hai tempo di seguire gli esercizi acquaerobica ,ti diamo un altro consiglio, corri per almeno 5 minuti nell’ acqua, tutti i giorni, con l’ acqua all’ altezza del petto tonifichi le braccia, a metà coscia rassodi glutei e gambe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>