Ginnastica fai da te: gli esercizi per eliminare la cellulite, l’ allenamento da fare a casa

di Mariella Commenta

La cellulite è un diffusissimo problema che colpisce un gran numero di donne, le giovani come le mature, e oversize come le magre. La cellulite, spesso, presenta un carattere familiare e compare genericamente dopo la pubertà, con accentuazioni e recrudescenza durante la gravidanza e la menopausa.

La cellulite interessa principalmente cosce, glutei, ginocchia, caviglie; più raramente, addome e arti superiori. Ci sono degli accorgimenti per combatterla, a partire dall’ alimentazione anticelulite, che deve essere equilibrata e leggermente ipocalorica, consumare frutta ricca di vitamina C, bere molta acqua non gassata, suddividere l’ alimentazione giornaliera in 4-5 pasti, evitare cibi molto salati, salumi, formaggi grassi e fermentati, fritti, scatolame, alcolici, ma anche cioccolato, caffè e tè forte.

A tutto questo va aggiunto, naturalmente, molto movimento, camminare, nuotare, fare ginnastica anche a casa. Vi suggeriamo due esercizi anticellulite, da alternare fra loro. E’ suggeribile dedicare alla ginnastica almeno 20/25 minuti ad allenamento, almeno tre volte alla settimana.

GINNASTICA FAI DA TE: ESERCIZIO 1 PER ELIMINARE LA CELLULITE (AFFONDI)
(Aree lavorate: cosce, natiche. Muscoli usati: quadricipiti, glutei)

DONNE
Settimane 1-2: 6 serie 1 volta
Settimane 3-4: 10 serie 1 volta
Settimane 5-6: 6 serie 2 volte
Settimane 7-8: 10 serie 2 volte
Settimane 9-10: 8 serie 3 volte

UOMINI
Settimane 1-2: 8 serie 1 volta
Settimane 3-4: 12 serie 1 volta
Settimane 5-6: 8 serie 2 volte
Settimane 7-8: 12 serie 2 volte
Settimane 9-10: 10 serie 3 volte

1. In piedi, schiena dritta, petto in fuori, addominali contratti, retroversione del bacino.

2. Allargare le gambe alla stessa larghezza del bacino, con le punte dei piedi rivolte in avanti. Piegare leggermente le gambe. Mantenere il peso del corpo centrato sul bacino per tutta la durata dell’ esercizio. (Mantenere le cosce e le ginocchia in linea con i piedi e la retroversione del bacino)

3. Inspirando, portare avanti il piede destro, mantenendolo in linea con la gamba. Accertarsi che i piedi siano sempre rivolti in avanti e che il ginocchio destro sia ad angolo retto con tallone e punta.

4. Piegare il ginocchio sinistro, fermandosi a circa 15 cm dal pavimento. Espirare riportando indietro la gamba destra e tornando in piedi. Spingere sul tallone. Completare una serie e poi passare alla gamba sinistra.

Assicurarsi di mantenere la gamba che lavora in linea: il tallone, la caviglia, la coscia e l’ anca devono risultare in asse, in modo da non creare tensioni sul ginocchio e sulla zona lombare.

GINNASTICA FAI DA TE: ESERCIZIO 2 PER ELIMINARE LA CELLULITE (SQUATS)
(Aree lavorate: cosce, natiche. Muscoli usati: quadricipiti, glutei)

DONNE
Settimane 1-2: 8 serie 1 volta
Settimane 3-4: 12 serie 1 volta
Settimane 5-6: 8 serie 2 volte
Settimane 7-8: 12 serie 2 volte
Settimane 9-10: 10 serie 3 volte

UOMINI
Settimane 1-2: 10 serie 1 volta
Settimane 3-4: 14 serie 1 volta
Settimane 5-6: 10 serie 2 volte
Settimane 7-8: 14 serie 2 volte
Settimane 9-10: 12 serie 3 volte

Attenzione a non scendere mai con il bacino oltre l’ altezza delle ginocchia, a mantenere le cosce parallele al pavimento e i talloni a terra e a non inarcare la schiena.

1. In piedi, schiena dritta, petto in fuori, addominali contratti, retroversione del bacino.

2. Allargare le gambe portandole alla stessa larghezza del bacino, con le punte dei piedi rivolte in avanti. Mantenere le cosce e le ginocchia in linea con i piedi. Portare le mani alla vita o appoggiarle sulle cosce. (Mantenere sempre i talloni a terra).

3. Inspirando, piegare le gambe, mantenendo il peso centrato sulle caviglie e la schiena e il busto ben dritti. Portare le spalle leggermente in avanti. Espirare ritornando nella posizione di partenza. (Accertarsi che le ginocchia siano in linea con i piedi).

Sarebbe utile lavorare di fronte a uno specchio per controllare la postura, con le spalle in avanti e le ginocchia in linea con i piedi. Nel caso di difficoltà a mantenere i talloni a terra, appoggiarli su un rialzo, un libro, ad esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>