La cicerchia e i legumi che fanno bene alla salute

di Mariella Commenta

cicerchia-legumi-fanno-bene-salute

È uno di quei legumi che vengono dimenticati, la cicerchia, piccola, saporita, ed insieme a tanti altri fanno bene alla salute. L’opinione comune è che i legumi gonfino la pancia, ma un recentissimo studio condotto dall’Università dell’Arizona e del Colorado, ha sancito che mangiando mezza tazza di fagioli al giorno, allontana i problemi di meteorismo, sette volte più dieci.

L’abbinamennto legumi e cereali ha origini antiche, le proteine di cui sono ricchi i legumi apportano una discreta quantità di alcuni aminoacidi essenziali, mentre sono carenti di una famiglia di aminoacidi (i solforati) che i cereali contengono in buone dosi. La loro associazione porta a un piatto completo ed equilibrato.

Ma vediamo quali sono i legumi che fanno bene alla salute:

Cicerchia dellea Marche: piccola e spigolosa, richiede 5 ore di ammollo e 40 minuti di cottura. È ottima per zuppe, minestre, purè. Con la sua farina si preparano maltagliati e pappardelle. 100 g di cicerchie forniscono 29,3 g di proteine e 314 calorie.

Fave pugliesi: piccole, verdi al momento della raccolta, diventano, con il tempo, bianche. Tenere e saporite, la tradizione vuole che si cuociano in pentole di terracotta. 100 g di fave forniscono magnesio, potassio e 255 calorie.

Fagioli rossi: ricchi di ferro, hanno un colore rosso con varie striature. Il gusto e il sapore intenso, la morbidezza, li rendono ideali per i primi piatti, come minestra di farro e pasta e fagioli. 100 g forniscono 9 mg di ferro e 343 calorie.

Lenticchie di Ustica: sono una vera e propria miniera di fibre. Sono molto piccole, di colore marrone scuso, tenere e saporite. Non ha bisogno di ammollo e cuoce in 45 minuti. Si gusta come zuppa con l’aggiunta di un tipico prodotto siciliano, il finocchietto selvatico. Fornice 30,2 g di fibre ogni 100 grammi con 252 calorie.

Piattella piemontese: è un fagiolo bianco che prende il nome dalla sua forma piatta con una buccia sottile. La tradizione la voleva preparata come minestra con cotiche di maiale speziate con sale e pepe, cipolla e altri aromi. Decisamente molto calorica, ma si più consumare cucinandola in modo semplice. 100 grammi forniscono 343 calorie.

Photo credit: Nicole Fodale su Flickr