WWF: Cosa puoi fare in viaggio contro il cambiamento climatico

di Pina Commenta

A causa del cambiamento climatico, l’Artico sta scomparendo. Il ghiaccio è di vitale importanza per la sopravvivenza di tantissime specie: dalle enormi balene agli orsi polari.

Entro il 2040, solo una piccola quantità di ghiaccio resisterà alla fusione estiva.

Il WWF dal 1992 è attivo in Artico per proteggere la “Last Ice Area” composta dai ghiacci perenni che ancora resistono al surriscaldamento globale e che sono, oggi più che mai, un bene prezioso per l’equilibrio della natura e dell’umanità.

Nel mondo sopravvivono ancora solo 20 mila orsi polari circa. La loro zona abituale di caccia sta però sta cambiando rapidamente: i ghiacci fondono sempre più velocemente costringendo gli orsi a cercare le prede nuotando di più e sempre più lontano.

Costretti a intraprendere lunghissimi spostamenti per sopravvivere, sono sempre più esposti ai bracconieri e al rischio di conflitti con le comunità umane.

Questo è quanto si legge sul sito del WWF e questo è quanto puoi fare tu in viaggio:

  • Riduci i tuoi viaggi in automobile, usando almeno quanto più possibile i mezzi pubblici, o condividi l’auto. Ma soprattutto per i piccoli spostamenti: cammina o pedala!
  • Non seguire le mode, non cambiare auto se non è davvero necessario.
  • Guida in modo efficiente ed effettua una corretta manutenzione dell’auto: puoi ridurre consumi ed emissioni fino al 15%.
  • Per gli spostamenti di lavoro in Europa, usa il treno.

Per maggiori informazioni visita il sito wwf.it.

Leggi anche WWF: Cosa puoi fare in casa contro il cambiamento climaticoWWF: Cosa puoi fare a tavola contro il cambiamento climatico e WWF: Cosa puoi fare in cucina contro il cambiamento climatico

Photo Credits |Monkey Business Images/ Shutterstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>