WWF: Cosa puoi fare in cucina contro il cambiamento climatico

di Pina Commenta

A causa del cambiamento climatico, l’Artico sta scomparendo. Il ghiaccio è di vitale importanza per la sopravvivenza di tantissime specie: dalle enormi balene agli orsi polari.

Entro il 2040, solo una piccola quantità di ghiaccio resisterà alla fusione estiva.

Il WWF dal 1992 è attivo in Artico per proteggere la “Last Ice Area” composta dai ghiacci perenni che ancora resistono al surriscaldamento globale e che sono, oggi più che mai, un bene prezioso per l’equilibrio della natura e dell’umanità.

Nel mondo sopravvivono ancora solo 20 mila orsi polari circa. La loro zona abituale di caccia sta però sta cambiando rapidamente: i ghiacci fondono sempre più velocemente costringendo gli orsi a cercare le prede nuotando di più e sempre più lontano.

Costretti a intraprendere lunghissimi spostamenti per sopravvivere, sono sempre più esposti ai bracconieri e al rischio di conflitti con le comunità umane.

Questo è quanto si legge sul sito del WWF e questo è quanto puoi fare tu ogni giorno in cucina:

  • Metti il coperchio sulla pentola quando cucini, si può risparmiare fino a un quarto dell’energia necessaria per la cottura. La pentola a pressione poi per le cotture lunghe è la soluzione da prediligere perché dimezza i tempi di cottura e quindi gli sprechi di energia.
  • Anche il microonde può essere la soluzione giusta in molti casi: tra i forni elettrici è quello che consuma meno e fa risparmiare molto tempo.
  • Il forno è meglio a gas che elettrico perché utilizza una fonte di energia più economica ed ecologica. Se preferisci comunque quello elettrico, scegli un modello ventilato che dà migliori risultati con minori consumi. Durante la cottura, apri il meno possibile il forno per non disperdere il calore: puoi arrivare a risparmiare fino al 30% di energia.
  • Ogni pentola ha il fornello giusto:  è importante scegliere pentole e fornelli proporzionati tra di loro… Infatti la fonte di calore deve rimanere ben sotto la pentola e non disperdersi inutilmente intorno.

Per maggiori informazioni visita il sito wwf.it.

Leggi anche WWF: Cosa puoi fare in casa contro il cambiamento climatico e WWF: Cosa puoi fare a tavola contro il cambiamento climatico

Photo Credits |Kostenko Maxim/ Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>