5 errori comuni di chi inizia a correre I

di Pina Commenta

L’estate è la stagione ideale per chi vuole iniziare a correre, le giornate sono lunghe e il sole splende, quindi perché non prendere le scarpe da running e cominciare?

correre

Dalla scelta delle scarpe ai Km da percorrere,  fino all’intensità dell’allenamento, tante sono le cose da valutare.

Attenzione però ad alcuni errori comuni che si possono fare quando si comincia a correre.

Iniziare con troppa intensità

Spesso si vuole iniziare l’allenamento con troppa intensità e questo rischia di farvi sentire esausti troppo in fretta. Questa condizione di certo potrebbe farvi desistere dal continuare con la corsa. L’ideale è dunque iniziare camminando, da soli, e solo in seguito e gradualmente aumentare l’intensità. In questo modo aumenterà anche la vostra resistenza.

Indossare le scarpe sbagliate

Scegliere le scarpe giuste può essere un consiglio scontato ma importante. I piedi devono stare bene per evitare anche la banale formazione di vesciche. Le scarpe giuste possono evitarvi problemi anche più significativi come dolore alla caviglia, all’anca, alla schiena e così via. È necessario farsi consigliare e passare in rassegna le scarpe che sembrano adattarsi meglio al nostro piede. La corsa con le scarpe giuste è tutta un’altra cosa.

Darsi obiettivi irrealistici

È molto facile cadere nella tentazione di volere tutto e subito, dandosi obiettivi irrealistici. Magari si guardano gli altri e si vorrebbe emulare le loro prestazioni. Nulla di più sbagliato quando si è un neofita. Sono i piccoli traguardi, realizzabili, che vi daranno la motivazione giusta. Costruite quindi su di voi un programma realistico e soprattutto iniziate camminando, facendo delle pause, in modo da migliorare gradualmente la vostra forza e resistenza. Arriverete poi a correre lunghe distanze senza interruzioni.

Photo Credits |Monkey Business Images/ Shutterstock