Come curare la stanchezza oculare con i rimedi omeopatici

di Pina Commenta

Dall’ estetista per eliminare borse, occhiaie e rughe del contorno occhi

Dopo aver visto i rimedi per alcuni dei problemi agli occhi più diffusi come congiuntivite, orzaiolo e calazio, blefarite, vediamo ora tutto ciò che concerne la stanchezza oculare.

La stanchezza oculare, anche detta sindrome da affaticamento visivo o astenopia, si manifesta spesso con sintomi di dolore, debolezza e sensazione di peso sugli occhi.

Si tratta di un disturbo la cui causa è da ricercare in tutte quelle attività che richiedono un intenso sforzo visivo per tempi prolungati, come ad esempio le molte ore passate davanti a un computer o a leggere, una scarsa o scorretta illuminazione, guidare l’auto per lunghi periodi di tempo e così via.

Diciamo che in linea di massima, in questi casi, è possibile notare, oltre all’indolenzimento dell’occhio, anche bruciore, arrossamento della congiuntiva, difficoltà nella lettura, lacrimazione, ipersensibilità alla luce e una serie di problemi collaterali come occhio secco, nausee, forti cefalee, abbassamento della vista e stanchezza generalizzata.

Vediamo quindi quali sono i principali rimedi omeopatici per curare la stanchezza oculare.

Ruta 5CH

Particolarmente indicato per soggetti ansiosi, questo rimedio agisce soprattutto in caso di rigidità dei muscoli oculari e del corpo in generale, con arrossamenti, cefalee e difficoltà visive.

Jaborandi 5CH

Ideale per chi, per lavoro o diletto, passa molte ore davanti a un monitor. Agisce soprattutto su turbe visive e cefalee, con sensazione di annebbiamento della vista.

Gelsemium 5CH

Indicato per chi percepisce pesantezza e dolore al globo oculare quando si muove, con dolori alla testa e ai muscoli di spalle e collo.

Conium 5CH

Ideale per chi accusa problemi di accomodazione ottica (funzione per la quale l’occhio può vedere a diverse distanze), fotofobia e lacrimazione importanti.

Physostigma Venenosum 5CH

Indicato in presenza di crampi oculari e aumento della pressione dell’occhio, dovuti a intenso sforzo visivo.

Natrum Muriaticum 5 CH

Particolarmente adatto per chi affronta intensi periodi di studio ed avverte forti cefalee pulsanti e dolori agli occhi.

Onosmodium 5 CH

Indolenzimento dell’occhio con disturbi a livello della muscolatura oculare che aumentano non appena si sforza la vista.

 

Trovi tanti altri rimedi omeopatici qui.