Gli esercizi da fare in spiaggia

di Pina Commenta

Benessere, mare, wellness & love all' Hotel Belvedere di RiccioneÈ vero che quando si pensa al mare si pensa alle vacanze e ad un meritato riposo. Stare in spiaggia però potrebbe essere l’occasione per pensare un po’ al benessere del proprio corpo e magari per i fanatici dello sport, che proprio senza far nulla non riescono a stare, c’è la possibilità di allenarsi in spiaggia.

Insomma in un caso o nell’altro, per chiunque avesse deciso di fare esercizio fisico in spiaggia, ci sono delle dritte da seguire che potrebbero rivelarsi molto efficaci. La spiaggia può essere davvero una perfetta palestra naturale, con la sabbia, l’acqua del mare e l’aria iodata.

Ecco dei consigli per allenare la parte inferiore del corpo, croce e delizia delle donne.

  • Al mattino, al risveglio, ancora prima di fare colazione, l’ideale è passeggiare sul bagnasciuga. Si consiglia, per tonificare e smaltire il grasso in accesso, nonché migliorare la resistenza, di tenere un’ andatura sostenuta, per almeno 15 minuti consecutivi.
  • Anche in mare si possono fare degli ottimi esercizi per tonificare i glutei. In questo caso ci si immerge fino all’ombelico, si porta un ginocchio al petto e poi si lancia la gamba all’indietro stendendola fino a sentire la contrazione del gluteo. Questo esercizio si chiama calcio dell’asino, e va ripetuto in 2/3 serie da 15 ripetizioni per gamba. Oltre ai glutei si allenano anche i femorali.
  • Per allenare e potenziare i quadricipiti, l’esercizio ideale è l’estensione della gamba. Stando sempre in piedi  con l’acqua fino all’ombelico, si stende la gamba in avanti e si piega il ginocchio a 90°, si distende la gamba in avanti e si ritorna nella posizione di partenza. L’acqua aiuta a rendere l’esercizio più efficace, va ripetuto per 2/3 serie da 12 0 15 ripetizioni per gamba.
  • E per tonificare i polpacci? Basta camminare in punta di piedi con l’acqua fino alla vita. Dovrete riuscire a mantenervi in equilibrio per almeno 15/20 metri.