Trattamenti estetici in gravidanza? Ora è possibile

di Francesca Spano Commenta

 

Una donna in gravidanza deve sentirsi bella e abbandonarsi, senza esagerare, a quel desiderio di vanità tipico del complicato universo femminile. Se da sempre però ci sono stati dei ragionevoli limiti ai ritocchi concessi a chi attende un figlio, ora arriva una interessante quanto curiosa novità in merito. Gli esperti, dopo uno studio condotto negli Stati Uniti confermano che i trattamenti estetici, almeno gran parte di essi, possono non essere interrotti durante i nove mesi di gestazione. Insomma, secondo questa teoria, se siete in dolce attesa potete, ad esempio, continuare a tingere i capelli.

Una moda che, si ha il sospetto, sia stata lanciata ancora di più dalle star che non rinunciano certo ad essere sexy solo perché vantano un pancione in bella vista. Prima fra tutti Belen, che sembra come al solito aver fatto storia in questo senso. Non è solo il parrucchiere a beneficiare della nuova scoperta. E’ possibile infatti dedicarsi alla manicure dall’estetista utilizzando gli smalti più di tendenza e prenotare dei trattamenti di bellezza per viso e corpo. Certo, il tutto sempre con qualche precauzione. 

A spiegare nei particolari cosa fare e cosa evitare nei mesi dello sviluppo del feto nel grembo materno, è stata Mary Rosser del dipartimento di ginecologia ed ostetricia del Children Hospital di Montefiore e dell’Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University di New York. La stessa ha diffuso una nota stampa in cui specificava che, per quanto riguarda i capelli, bisogna cercare di non tingerli nei primi tre mesi di attesa. In questo caso, meglio affidarsi a prodotti naturali. Superate queste settimane, è comunque bene mentre si applica la tintura, trovarsi in una zona ben ventilata. Bisogna evitare il più possibile, insomma, di inalare i vapori dell’ammoniaca. Importante sarebbe poi non far spalmare il prodotto sulla testa ma sulle lunghezza. Nessun problema, invece, per i colpi di soli e le colorazioni vegetali con l’hennè. Per chi opta per lo smalto applicato nei centri estetici, meglio fare attenzione che gli strumenti siano stati sterilizzati. Meglio però indossare una mascherina quando si passa a gel a base di cianoacrilati. Durante la gravidanza, infine, si possono spalmare filtri solari ad alto livello di protezione sul viso per evitare la comparsa di macchie scure e, ovviamente, utilizzare  creme ed oli a base di vitamina E nelle aree piu’ soggette alle smagliature. 

Photo Credit: Bravibimbi su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>