Benessere con l’olio di cipresso: benefici e trattamenti

di Francesca Spano Commenta

 

Ha un effetto calmante su un sistema nervoso già sollecitato e sul punto di un esaurimento. L‘olio di cipresso è fin troppo sottovalutato rispetto alle sue reali proprietà e viene estratto per distillazione in corrente di vapore dagli aghi e dai ramoscelli. Nel periodo autunnale si approfitta della potatura per entrare in possesso di tali parti della pianta. Il profumo ottenuto a lavorazione ultimata è in grado di rasserenare la mente, di calmarla ed ha in generale potenzialità rinfrescanti. Questo significa che versarne qualche goccia dell’olio essenziale nel bruciaprofumi può creare pure un ambiente particolarmente favorevole alla meditazione.

Chi conduce una vita caotica e troppo carica di impegni, dovrebbe provare il cipresso per avere la forza di fermarsi a riflettere e di riequilibrarsi. Potreste aggiungere qualche goccia dell’olio essenziale al bagno o integrarlo ad una miscela per massaggi, a base ad esempio di limone e lavanda. L’effetto ristoratore sarebbe in questo modo esaltato. Il suo colore originale è leggermente giallastro e ha una aroma balsamico simile a quello del pino, ma anche integrato con altri mantiene le sue potenzialità benefiche. Ha proprietà astringenti ed è indicato pure per curare emorroidi e vene varicose e per bloccare l’eccessiva traspirazione in particolare dei piedi. Ancora, regala sollievo alle donne in menopausa che soffrono di vampate di calore.

Gli aromaterapeuti ritengono che i benefici alle donne sono forniti dalla presenza nell’olio di cipresso, di fotormoni, gli ormoni vegetali che assomigliano proprio a quelli presenti nell’organismo femminile. Ancora, il rimedio naturale va bene pure in caso di tosse e bronchite. In questo caso, versate qualche goccia nella federa del cuscino per far diminuire la congestione e ridurre gli attacchi di tosse. Ultimi trattamenti che si possono associare al cipresso sono legati alle cure di bellezza. Il suo olio è perfetto per la pelle e i capelli grassi ed ha buone potenzialità pure per le gengive sanguinanti, con efficaci risciacqui.

Photo Credit: michelE spilleR su Flickr

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>