Pacemaker nel cervello per guarire anoressia

di Braganti Commenta

Pacemaker nel cervello per guarire dall’ anoressia: questo è un metodo che stanno sperimentando in Canada e consiste proprio nell’inserire nel cervello un pacemaker per cercare di stimolare i centri neurali collegati ad ansia ed umore. L’esperimento è stato effettuato su sei pazienti anoressiche che dopo l’impianto del pacemaker sembrano essere migliorate; considerando che l’anoressia colpisce circa l’1-2 per cento della popolazione e che se non trattata tempestivamente può portare anche alla morte se questo metodo può far tornare ad una vita normale chi viene colpito da questo disturbo, forse vale davvero la pena continuare con la sperimentazione.

La stimolazione cerebrale sia già usata (dove altri trattamenti hanno purtroppo fallito) nei casi di Morbo di Parkinson, Alzheimer, depressione. Il pacemaker va impiantato nel cervello e per questo è necessaria un’operazione chirurgica: quindi va considerato come un intervento estremo.

L’anoressia è un disturbo molto serio che a volte viene trascurato: chi pensa di soffrirne dovrebbe anzitutto parlare con del personale esperto e decidere insieme il percorso migliore da intraprendere.

Via| independent.co.uk

Photo Credits| Christy Mckenna su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>