Celiachia: fra le cause anche un’infezione durante l’infanzia

di Mariella Commenta

È sempre più diffusa la celiachia, fra le cause anche un’infezione durante l’infanzia. Pare essere sempre più accertato che le malattie della prima infanzia, possono creare dei seri problemi di salute da adulti. Una ricerca svedese avrebbe accertato che intolleranza al glutine e malattie infettive nei primi anni di vita, sono strettamente correlate.

Chi soffre di celiachia, cioè l’intolleranza al glutine, non ha certo la vita facile, e sono sempre di più le persone che ne soffrono, con un pesante riscontro negativo sulla qualità della vita. Gli scienziati svedesi hanno voluto indagare a fondo su questa sorta di epidemia che coinvolge sempre più frequentemente il mondo occidentale. Incuriositi anche dalla diffusione della celiachia più accelerata in alcuni periodi
.
Fra le risposte che si sono date i ricercatori c’è, appunto, il fattore delle infezioni contratte più volte, soprattutto, nei primi anni di vita. Potrebbero essere una delle cause che portano poi a sviluppare la celiachia. I risultati del nuovo studio dei ricercatori svedesi dell’Università di Umeå e l’Università di Uppsala sono stati pubblicati su BMC Pediatrics (di BioMed Central).

Non c’è un’età certa in cui può comparire la celiachia, ne soffrono anche i bambini, semmai è l’età in cui si scopre di esserne affetti. Ci sono persone che ne soffrono fin fa piccoli, con i disturbi che la celiachia porta, scoprendolo poi in età adulta.

I ricercatori svedesi, per sviluppare lo studio, hanno esaminato un gruppo di bambini composto da alcuni pazienti già affetti da celiachia ed altri sani. Nel primo caso, l’età media in cui sono comparsi i primi sintomi accertati, era di 11 anni.

Approfondendo la storia della salute dei bambini, è stato accertato chi avevano contratto più di tre malattie infettive, questo ha portato all’aumento del rischio celiachia del 50 per cento, arrivato all’80 per cento nei casi in cui i bambini avevano sofferto di gastroenterite.

Maggiore era il rischio celiachia nei casi di infezioni contratte prima dei sei mesi di vita. Ed ancora più rischi correva che aveva consumato grandi quantità di glutine, soprattutto subito dopo l’interruzione dell’allattamento al seno.

La dottoressa Anna Myléus, principale autore dello studio, ha commentato i risultati della ricerca:

Anche se non sappiamo se l’aumento del rischio è dovuto a una predisposizione genetica sia per l’infezione che la malattia celiaca, i nostri risultati sottolineano l’importanza dell’allattamento al seno nel ridurre il rischio di malattia celiaca, in particolare per un bambino che ha frequenti infezioni.

Photo credit: BryanAlexander su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>