I disturbi allo stomaco del cambio di stagione

di Mariella Commenta

Con il cambio di stagione è frequente che si soffra di disturbi allo stomaco, a volte sono lievi e possono essere presi sottogamba e non curati nella maniera più adatta. Scoprire il problema di cui si soffre e trattarlo tempestivamente, invece, consente di evitare fastidi più accentuati.

Contro i disturbi allo stomaco del cambio di stagione, si possono adottare semplici accorgimenti, utili anche per assicurarsi una buona digestione e uno stomaco in salute. Vediamo quali sono i disturbi allo stomaco più frequenti e cosa si può fare per scoprirli e curarli.

Aerofagia
È l’espulsione dalla bocca di aria presente nello stomaco. I sintomi sono di gonfiore dopo i pasti, causato dall’eccessiva ingestione di aria mentre si mangia. L’aerofagia è la conseguenza di cattive abitudini alimentari che provocano alterazioni dei movimenti dello stomaco, come mangiare troppo in fretta, parlare mentre si mangia, fumare durante i pasti. La soluzione è semplicemente cambiare le abitudini ai pasti: non parlare a bocca piena e masticare a lungo e con calma e assumere farmaci antimeteorici.

Gastrite
È una infiammazione che interessa la mucosa dello stomaco che può presentarsi in maniera più o meno seria. Provoca dolore localizzato alla bocca dello stomaco, bruciore, nausea e, nei casi più seri, vomito. Per una diagnosi certa di gastrite bisogna effettuare una gastroscopia ed accertare che non sia presente il batterio Helicobacter pylori.

Reflusso
È la risalita del contenuto acido dallo stomaco verso l’esofago, che provoca infiammazioni. È caratterizzato da bruciore localizzato soprattutto in gola e dietro lo sterno, a volte senso di ostruzione in gola; nei casi più seri fatica a deglutire, tosse ricorrente, attacchi di asma. Gli esami da effettuare sono una radiografia di esofago, stomaco e duodeno e la gastroscopia. Per alleviare i disturbi bisognerebbe innanzitutto perdere qualche chilo e non sdraiarsi subito dopo aver mangiato e tenere la testa più alta del corpo quando si va a letto.

Ulcera
È una lesione di parte della mucosa che riveste lo stomaco. I primi segnali di allarme sono dolori anche intensi a livello dello stomaco, a volte associato a nausea, bruciore, eruttazioni acide e vomito, soprattutto subito dopo mangiato. Per la prevenzione di questo disturbo è suggeribile evitare stress, alcolici, caffè, fumo e farmaci che irritano la mucosa dello stomaco, oltre a fare pasti a orari regolari.

Photo credit: CaptainBasil su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>