Fichi e melone la frutta del grande caldo

di Mariella 1

Il mese di agosto offre prelibatezze come fichi e melone, la frutta del grande caldo, così potremmo definirla. È il mese che più rappresenta la stagione estiva, ma è anche quello che coincide con la partenza per le vacanze, lunga o mordi e fuggi che sia, è tempo di rilassarsi. Si ha anche voglia di cucinare e gustare bocconi ricchi e succosi. La frutta di stagione ne offre una ricca scelta.

Piatti veloci e leggeri sono il must di agosto, in tavola possiamo mettere cibi importanti per la salute e per la gioia del palato. Oltre all’anguria dalle mille virtù, per via dell’alta percentuale di acqua, che contrasta la ritenzione idrica, è dissetante e poco calorica. Un’idea per una cena freschissima, potrebbe essere il gelato, rigorosamente alla frutta. Non devono mancare le albicocche, morbide e zuccherate naturalmente, ed ancora ciliege e duroni. Con un’altra proprietà antiossidante ci sono mirtilli, more, lamponi e ribes. Un’idea vincente è una macedonia condita con succo di pesca e anguria.

Quanto al melone, si potrà gustare semplicemente tagliato a fette, alla giusta gradazione di fresco, e non ghiacciato. Ma potrà anche essere un ottimo ingrediente per degli spiedini a cui si potranno aggiungere sfiziose mozzarelline e basilico.

L’uva, altro frutto tipico estivo, è ricca di acqua e minerali, un diuretico naturale che aiuta a combattere il colesterolo cattivo e favorisce la digestione. Dalle ottime proprietà antiossidanti, l’uva può considerarsi un prezioso antitumorale, antinfiammatorio e antibatterico. Per chi avesse problemi di anemia, potrà ricorrere all’uva rossa che contiene anche molto ferro.

I fichi sono, invece, i veri protagonisti di agosto, le sue caratteristiche sono fondamentali per la nostra salute. Contiene circa l’80 per cento di acqua, una buona dose di zuccheri sani, è molto energizzante ma, attenzione, chi soffre di diabete, dovrà starne alla larga.

Per chi segue una dieta vegetariana o vegana, cibi fondamentali sono i fichi secchi, particolarmente nutrienti, si possono consumare in qualsiasi modo, nelle torte, in versione marmellata, con pesce e formaggi, sulla pizza bianca.

Photo credit: pdxzawa su Flickr

Commenti (1)

  1. Grazie per il vostro articolo, mi sembra molto utile, provero’ senz’altro a sperimentare quanto avete indicato… c’e’ solo una cosa di cui vorrei parlare piu’ approfonditamente, ho scritto una mail al vostro indirizzo al riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>