Estate 2012, come bruciare calorie con le faccende domestiche

di Mariella Commenta

Fare i lavori domestici piace molto poco, se poi fa molto caldo, riordinare casa, lavare vetri e lampadari, peggio ancora stirare, risulta ancora più pesante. Si avvicina la temuta prova costume, non abbiamo avuto il tempo di fare un salto in palestra e la nostra forma fisica chiede aiuto. In apparenza vacande e pulizia di casa possono sembrare due argomenti ben distinti. Non è così, si possono bruciare calorie con le faccende domestiche, ed ecco la liaison fra i due argomenti.

Se abbiamo dovuto accantonare nuoto, pilates, un bel corso di zumba fitness, o una semplice passeggiata in bicicletta, trasformiamoci in tante Cenerentola e via libera alla perdita di peso sfaccendando in casa, senza lasciarci andare a spuntini per spezzare la fame.

Guardiamo quelle che generalmente si fanno, le più comuni. Cucinare, ad esempio, si potrebbe pensare che non faccia consumare nessuna caloria, al contrario, se ne bruciano 50, rifare i letti 150, ed è anche un ottimo esercizio, se si assume una postura corretta, per allungare la colonna vertebrale e rassodare gambe, spalle, glutei e polpacci.

Accantonando la lavastoviglie, potrete consumare ben 76 calorie. Se poi vi cimentate nella faticosa, ma efficace impresa per la nostra forma fisica, del lavaggio del bucato a mano, ecco andar via ben 50 calorie.

Ed ancora, se avete un piccolo giardino da curare, o una veranda, averne cura significa smaltire 90 calorie, così come passare l’aspirapolvere. Più faticoso, ma anche più benefico sul fronte consumo calorie, è lavare i pavimenti di casa, 120. Non è ancora finita. Togliere la polvere con un semplice piumino, neanche tanto impegnativo, ci farà bruciare 75 calorie e stirare 45.

L’abitudine di voler sempre una casa diversa, ci porta spesso a cambiare la disposizione di questo o quel mobile, nel farlo si consumano 80 calorie, pulire i vetri 50, per chi ama dilettarsi nell’arte del cucito ne comsuma 15, un po’ meno se ci mettiamo a leggere, solo 12.

Passiamo ad analizzare le attività un po’ più impegnative, se saliamo e scendiamo le scale, per mezz’ora, ad esempio, consumiamo 250 calorie. Una delle incombenze che più ci pesa, è fare la spesa. Da oggi guardiamola con altri occhi, se saliamo le scale con i sacchetti in mano, consumiamo addirittura 430 calorie, quasi una lezione di zumba fitness, in discesa qualcosa in meno, 150. Una passeggiata ci fa bruciare 32 calorie. Decisamente inferiori ma, nel complesso, sempre utili, 15 se guardiamo la televsione, 35 se stiamo al computer.

Mettiamo anche in conto che le faccende domestiche sono preziose alleati per rassodare muscoli di gambe e braccia. Dunque, in mezz’ora di attività fisica casalinga, non riusciamo certo a comparare i risulati ottenuti in palestra, in compenso, abbiamo riordinato casa e bruciato calorie utilissime per indossare il nostro bel costume.

Photo credit: victoriachan su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>