Massaggio Hot Stone per distendere tensioni fisiche e mentali

di Mariella Commenta

Il massaggio Hot Stone è uno dei metodi principali del più esteso Stone Massage e coniuga le proprietà terapeutiche riconosciute alle pietre con quelle del calore attraverso svariate forme applicative. Le pietre utilizzate in questa tecnica sono essenzialmente di origine lavica (in quanto capaci di mantenere più a lungo il calore), di varia grandezza e riscaldate a una temperatura intorno ai 60-70° C.

In base alle esigenze, le pietre possono essere strofinate sul corpo, abbinate a oli essenziali, eseguendo uno specifico massaggio, oppure poste e lasciate agire direttamente sulle zone doloranti. Collocate sui chakra, o in prossimità dei meridiani, agiscono sui flussi energetici dell’organismo.

Il massaggio Hot Stone aiuta a sciogliere la rigidità muscolare, a migliorare la mobilità articolare e ad alleviare le tensioni fisiche e mentali, causa stress, disturbi del sonno, ansia e depressione; dolori articolari, reumatici o artritici, dolore alla schiena.

Una variante di tale metodo prevede l’applicazione alternata di pietre calde e fredde, finalizzata al miglioramento della circolazione sanguigna, all’ossigenazione dei tessuti e all’eliminazione delle tossine, agendo positivamente anche in termini estetici: la pelle risulta distesa e levigata.

Questa combinazione, poiché stimola la vasodilatazione e successivamente la vasocostrizione, è consigliata per il trattamento di lesioni muscolari e infiammazioni, oltre ad avere un effetto rilassante sul sistema nervoso, sull’umore e sul benessere in generale. Il massaggio Hot Stone procura una generale sensazione di benessere e relax, e ben ti predispone verso gli altri.

Il massaggio Hot Stone è controindicato per le persone con problemi di fragilità capillare: in questi casi vengono impiegate pietre di quarzo opportunamente raffreddate, un metodo utile anche per gli sportivi.

La terapia con le pietre più diffusa in occidente è stata messa a punto, nei primi anni novanta, da Mary Hannigan Nelson, si chiama “LaStoneTherapy, un trattamento multi sensoriale che unisce le conoscenze della medicina ayurvedica e gli antichi rituali dei nativi d’America con elementi della New Age. Si utilizzano 72 pietre: 54 nere e calde, di origine vulcanica, per ristabilire l’energia dei chakra, e 18 bianche e fredde, ad esempio il marmo. La tecnica della Nelson prevede due fasi principali del massaggio, durante la prima c’è la stimolazione con il calore delle pietre nere riscaldate. Durante la seconda, invece, si applicano le pietre bianche. Il trattamento dura circa un’ora.

Photo credit: Prolom Banja Spa su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>