L’importanza dello sport in gravidanza e per le neo mamme

di Mariella Commenta

È doveroso intanto ricordare che la gravidanza non è una malattia invalidante, si può quindi svolgere una regolare attività fisica senza paura di poter danneggiare il bambino, anzi, lo sport in gravidanza può aiutare a rendere più sopportabili alcuni piccoli disturbi. È anche vero che, soprattutto i primi tre mesi, ci si sente spesso stanchi e non si ha troppa voglia di affrontare qualsiasi esercizio. Vanno adottate opportune precauzioni d’accordo con il ginecologo che, conoscendo le condizioni fisiche della futura mamma, saprà valutare se è opportuno affrontare qualsiasi forma di movimento, senza mai dimenticare che il buonsenso ci deve suggerire che non bisogna esagerare.

Si può continuare a praticare sport che si faceva prima della gravidanza, scegliendo una versione più dolce, a ritmo ridotto, l’importante è che ci sia l’approvazione del ginecologo. Ci sono delle attività che agevolano il movimento, ad esempio l’acquagym, l’acqua alleggerisce il peso corporeo, soprattuto con l’avanzare della gestazione. E’ anche suggerito lo yoga ed il pilates. È consigliabile iscriversi a corsi speciali per le donne incinta. La ginnastica in gravidanza, inoltre, abbassa il livello di depressione e ansia, sembra scongiuri il pericolo di parto cesareo e migliori la qualità del sonno.

Fra gli sport in gravidanza sconsigliati, sono lo step o l’aerobica, si potrebbe inciampare, altrettanto sconsigliate le immersioni in apnea, gli sbalzi di livelli di ossigeno sono stati associati a parto prematuro e rischio di aborto, anche se non ci sono prove evidenti.

Dopo il parto, corpo e muscoli, che negli ultimi mesi sono stati sottoposti a innumerevoli cambiamenti ormonali durante la gravidanza, diventano poco tonici e appesantiti. Anche in questo caso esistono degli esercizi post parto che aiutano a rimettersi subito in forma che aiutano a ritrovare un equilibrio interiore in vista di un tenore di vita completamente diverso. Lo sport aiuterà sia dal punto di vista estetico che psichico.

Ci sono delle iniziative interessanti che sta organizzando l’Aspria Harbour Club vicino ai future ed ale neo mamme. Si tratta del Prenatal Exercise, della durata di un’ora, pensato per le gestanti, alle quali insegnano ad ascoltare il proprio corpo, a muoverlo in modo corretto, a “scoprirlo” in vista del parto, partendo dal principio che l’obiettivo da raggiungere è il benessere psicofisico attraverso la consapevolezza del proprio corpo e delle sue risorse. Vengono proposti esercizi specifici per alleviare o prevenire alcuni piccoli disturbi, altri ancora a migliorare la mobilità ed a distendere tensioni.

L’Aspria Harbour Club ha pensato anche alle neo mamme che vogliono tenersi in forma senza dover rinunciare alla compagnia del proprio bambino o spendere una fortuna in baby-sitter, con un corso all’aria aperta che coinvolge il più fedele degli alleati: il passeggino. Si chiama Mommy & Me ed è una passeggiata che combina il Power Walking con il passeggino, con l’obiettivo di tonificare, alleviare dallo stress la zona della schiena e del collo, recuperare energie psicofisiche, stimolare la relazione con il bambino e l’incontro con le altre mamme. Della durata di un’ora, il corso è dedicato a mamme e papà con bambini da sei settimane a due anni.

Photo credit: c.nix su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>