Fame nervosa: i consigli per la prevenzione e la cura

di Mariella Commenta

Quando ci si costringe a regime dimagranti spartani o si segue, senza eccessivo entusiamo, un’alimentazione monotona e poco stuzzicante, il desiderio di cibo si può trasformare in un autentico tormento. Il pensiero continuo dei dolci o di qualche manicaretto appetitoso rischia infatti di diventare un chiodo fisso che spinge ben presto a sgarrare, mandando a monte qualunque proposito di dieta. Questo problema è tipico anche di tante persone che soffrono di bulimia, che pensano ossessivamente a mangiare e non riescono a staccare la mente dal bisogno compulsivo e consolatorio di abbuffarsi.

Un efficace rimendio naturale per calmare la mente inquieta, e interrompere l’eccessivo rimuginare e le fissazioni, anche quelle del cibo, è costituito da Boronia, un fiore australiano dalle proprietà rilassanti, che permette di ritrovare una maggiore serenità interiore e ci allontana dai pensieri ripetitivi. L’essenza si dimostra utile anche in caso di disturbi del sonno con risvegli frequenti, che spingono molte persone ad alzarsi di notte e svuotare il frigorifero per placare i pensieri preoccupanti e scaricare ansia e inquietudine.

Boronia è inoltre indicato per tutti coloro che, nei momenti di eccessiva tensione mentale, fanno fatica a concentrarsi e a prestare attenzione, andando incontro a piccoli incidenti.

Vincere la fame da abbandono
Dopo la rottura di una relazione sentimentale o familiare, quando il pensiero fisso dell’altra persona rende tristi e malinconici, può capitare di cercare rifugio in qualcosa di dolce o in un bicchiere di troppo, rischiando così di ingrassare a vista d’occhio. In questi casi Boronia contrasta lo struggimento e la prostrazione, prevenendo la fame nervosa che ci illude di allontanare il malessere provocato dal trauma.

Quando è utile il rimedio

  • Quando il cibo è un chiodo fisso
  • Per chi pensa ossessivamente a mangiare
  • In caso di iperattività mentale che ci si illude di placare mangiucchiando
  • Contro l’insonnia che favorisce i risvegli nel cuore della notte alla ricerca del cibo

Preparazione e dosaggi
Versa 7 gocce di Boronia in una boccetta con contagocce da 30 ml; aggiungi 2 cucchiaini di brandy e riempi il flaconcino con acqua minerale naturale. Assumi il composto per un periodo di almeno tre settimane, nel dosaggio di 7 gocce mattina e sera.

Photo Credits | Shannon Miller Lifestyle su Flickr

Articoli correlati

Succo di ciliegia per combattere insonnia e jet lag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>