Ecco cosa mangiare a Natale senza ingrassare

di Mariella Commenta

A Natale si mangia molto, è il periodo dell’anno in cui ci sediamo a tavola con la famiglia e gli amici e, una volta tanto, non pensiamo alle calorie di questo e quel piatto, la dimostrazione che le donne siano più interessate alla bilancia piuttosto che al partner è il risultato di una curiosa ricerca: il 54% delle donne intervistate ha dichiarato che il rapporto con il cibo viene prima di quello con il sesso. Inoltre, quando arrivano queste grandi occasioni, la tendenza è di abbandonarsi a piatti ricchi di grassi e zuccheri che aumentano spaventosamente le calorie ingerite, con i buoni propositi di perdere peso con una dieta rigida una volta terminate le feste.

Ma è un grave errore; si può ugualmente mangiare in abbondanza e con gusto, senza necessariamente ingurgitare una quantità infinita di calorie, soprattutto perchè si instaura uno squilibrio nutrizionale che rallenta il metabolismo abitudandolo a cibi iper calorici. Esistono delle valide alternative, semplici ma molto efficaci.

Cominciamo dall’antipasto, l’alternativa giusta a salumi e formaggi sono gli spiedini di ortaggi, come finocchi, carote, sedano e rapanelli, oppure di frutti di stagione, quindi via libera ad ananas, pompelmo, banane e kiwi, basti pensare che le calorie sono circa 20 l’uno.

Un piatto tipico del Natale è la classica lasagna, ricchissima di grassi, pancetta, salsiccia, scamorza; potete condirla nel modo più semplice con un sugo preparato solo con carne trita e salsa di pomodoro. Il risultato è garantito, ne puoi anche consumare un pezzettino in più, piuttosto che accontentarti di una minuscola porzione per far rientrare il conto delle calorie.

Un’idea anche per il secondo piatto, dove abitualmente si abbonda con carne impanata, pesce fritto, che raddoppiano il valore calorico, a tutto questo si affiancano intingoli e salse: puoi ugualmente consumare carne e pesce al cartoccio a cui aggiungerai un poco di olio extravergine di oliva a fine cottura, accompagnati da una insalata abbondante che ti sazia subito. I migliori pesci da cucinare al cartoccio sono orata e branzino.

Fra i contorni che apportano il massimo valore calorico, trionfano le patatine fritte, il purè preparato con burro e latte e le patate arrosto. Un modo per mangiare un buon contorno, sono le verdure alla piastra condite con un cucchiaino di olio extravergine di oliva oppure appena sbollentati e croccanti.

Dopo tante portate caloriche, si dovrebbe rinunciare a quella abitudine di mangiare un pezzettino di formaggio; tuttavia se proprio non puoi farne a meno, meglio allora una ciotolina di ricotta di mucca che, grazie alla sua cremosità, placa la fame con poche calorie.

Ed arriviamo al piatto tradizionale, che sono la sintesi del Natale, il panettone o il pandoro; sicuramente è irrinunciabile, ma possiamo limitare i danni, prendendone una fetta piccola.

Articoli correlati

Sgonfiarsi prima di Natale con la dieta degli agrumi

La dieta dello Champagne: per restare in forma durante le feste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>