La dieta dello Champagne: per restare in forma durante le feste

di Braganti Commenta

Nell’universo variegato (e a volte assurdo) delle diete ecco anche quella dello champagne! Arriva da Oltreoceano e viene consigliata per Natale, Capodanno ed anche per l’Epifania; questa “champagne diet” quindi a differenza della maggior parte delle diete in circolazione ammette l’alcool.

La dieta dello Champagne prevede il consumo di circa 1200-1400 calorie al giorno di cibi di qualità e pregio con un uso costante (giornaliero) di un bicchiere (massimo due) di Champagne made in France; Cara Alwill Leyba , una 31enne di New York l’ha provata e afferma di essere diventata una donna felice e magra (pare che prima proprio a causa del peso eccessivo fosse invece depressa).

Al Daily Mail spiega

Un normale bicchiere di champagne contiene appena 91 calorie (pare che alcune marche abbiano anche meno calorie) e dal momento che, grazie alle bollicine, arriva in circolo rapidamente, se ne consuma anche meno.

Per un pasto veloce addio a cheesburger, patatine e cola: meglio salmone affumicato, bagel, insalata verde e un calice di champagne

Pare che consumare cibi pregiati faccia aumentare l’autostima facendoci sentire meglio; Elisabeth Weichselbaum della British Nutrition Foundation ha aggiunto che bere uno o due bicchieri di champagne non vada contro le linee guida del Ministero della Salute.

Ricorda anche di non superare i limiti settimali aggiungendo:

Inoltre non raccomanderei a nessuno di aumentare il consumo di alcol per via di una dieta 

Sarà pur vero che lo champagne (così come il vino rosso) contiene molti antiossidanti indispensabili per prevenire l’invecchiamento della pelle ma una dieta come questa mi sembra una spinta al bere.

Sappiamo bene come, soprattutto i giovani non riescano a controllarsi e quindi trovo controproducente promuovere una “Champagne Diet”; molto meglio invece dire ai giovani di muoversi, di controllare l’alimentazione e di non eccedere con l’alcool.

Voi cosa ne pensate?  A me sembra tanto l’ennesima tendenza che vedremo diffondersi velocemente tra i vip.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>