Erbe e spezie per prevenire e curare i mali di stagione

di Mariella Commenta

Dal finocchio, al pepe nero, allo zafferano le erbe e le spezie sono ottimi rimedi naturali per curare i mali di stagione. Le erbe aromatiche sono piante non da fusto o parti di piante che, oltre a insaporire i nostri piatti, possiedono qualità terapeutiche che aiutano ad aumentare le difese immunitare. Tra le sostanze ritenute ingredienti attivi sul sistema immunitario di tali erbe ci sono flavonoidi, fenoli, saponine e terpeni. Gli esperti del settori (fitoterapeuti, erboristi, ecc) sostengono che è proprio la mescolanza di questi fitochimici, sia conosciuti che non, la vera responsabile dell’attività immunostimolante delle piante aromatiche.

Per usufruire della loro azione benefica, basta utilizzare ogni giorno rosmarino, salvia, timo, origano, maggiorana o qualsiasi altra erba si preferisca (meglio però a fine cottura per conservarne i principi attivi salva difese).

Il pepe nero brucia virus, batteri e adipe

La sua sostanza attiva è la piperina, studiata soprattutto per la sua azione dimagrante, ma particolarmente efficace anche come stimolante delle difese. L’importante è usarlo macinato al momento e senza eccedere: una presa a pranzo e a cena può bastare.

Finocchio, anice e cumino, i semi della buona prevenzione

Tutti questi semi aromatici sono utili per contrastare le fermentazioni intestinali che danneggiano i batteri buoni dell’intestino e impediscono alle cellule del sistema immunitario di formarsi. Fino a 1 cucchiaino al giorno è la dose ideale.

Lo zafferano combatte i radicali liberi

L’alto contenuto in carotenoidi, crocetina, crocina e picrocrocina, dà allo zafferano spezia la virtù di antiossidante per antonomasia: i carotenoidi si legano ai radicali liberi e li neutralizzano innalzando così le difese immunitarie. Si può usare 3-4 volte a settimana, 4 stimmi al giorno.

Le spezie che ci proteggono

Oltre a gratificare il palato, un uso moderato ma regolare delle spezie (peperoncino, pepe, cannella, zafferano, finocchio, anice, cumino) migliora la qualità dei nostri piatti rendendoli anche più digeribili. Ricordiamo poi che quasi tutte le spezie hanno proprietà medicinali. Alcune hanno anche un notevolo potere antiossidante che difende dall’invecchiamento e dalle malattie che lo caratterizzano. Utilizzate insieme alle erbe aromatiche, le spezie contribuiscono a ripulire il sangue.

Ma parliamo anche dei funghi che, oltre che buoni e versatili in cucina hanno anche ottime proprietà benefiche per la salute del cuore e del sistema immunitario. Merito dell’ergotioneina, un potente antiossidane. E i funghi più efficaci nel potenziare il sistema immunitario sono i più comuni e meno costosi, gli champignon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>