Insonnia, il decalogo per dormire bene, come usare tè e camomilla

di Mariella 1

 E’ vero, la camomilla è un eccitante, dipende tutto dal tempo di infusione. Se prolungato si liberano sostante eccitanti, piuttosto che sedative. Una camomilla leggera è molto chiara e rimane in infusione per meno di un minuto. Il , al contrario, è eccitante se lasciamo la bustina poco più di un minuto. Quello che sembra un leggero diventa il peggior nemico del sonno perchè nella tazza si liberano sostante eccitanti come la teobromina, parente della caffeina. Una infusione prolungata, invece, arricchisce l’infuso di tannini, sostanze sedative, e soprattutto catechine, della famiglia dei polifenoli, molecole che svolgono una potente azione antietà e antitumorale. Il è un rito, ci vuole tempo. Almeno 7-8 minuti di infusione per liberare le sostanze utili ma poi va consumato entro un’ora, altrimenti iniziano ad inattivarsi.

Oltre ai vari infusi che si possono bere prima di andare a dormire, che conciliano il sonno a chi soffre di insonnia, però, ci sono delle regole da rispettare, dieci regole per dire addio all’insonnia. Vediamo quali.

1. Vai a dormire e alzati alla stessa ora, indipendentemente da quante ore hai dormito di notte.
2. Se apri gli occhi prima che suoni la sveglia, alzati dal letto e inizia la giornata.
3. Vai a letto quando hai sonno.
4. Se non riesci a dormire, non rimanere a letto: esci dalla stanza da letto e leggi un libro, guarda la televisione.
5. Usa il letto solo per dormire.
6. Rilassati prima di andare a letto. Un bagno (non la doccia che ha un effetto stimolante), il latte caldo o una tisana e un infuso a base di erbe conciliano il sonno.
7. Mangia a orari regolari e se ceni tardi, evita cibi che richiedono lunghi tempi di digestione.
8. A cena preferisci un primo piatto ricco di carboidrati come pasta, riso, patate.
9. Di sera evita la carne, specie quella rossa, e il pesce. Non assumere caffè, tè, e bibite, tipo Cola, contenenti caffeina dopo lo 15.
10. Fai in modo che la temperatura della stanza non sia troppo fredda né troppo calda.

Commenti (1)

  1. interessante articolo, anche per ché pensavo che non era buona prattica mangiare carboidrati a cena, nè riso nè patate….grazie per la condivisione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>