Se non hai voglia di fare sesso, sia per donna che per uomo, cause e rimedi dell anoressia da sesso

di Mariella Commenta

Non c’è sempre e solo la donna che si inventa qualsiasi cosa se non ha voglia di fare sesso con il suo partner, può succedere che la donna, piuttosto che concedersi, si metta a fare i conti di casa, ma c’è anche lui che viene a letto con il computer pur di negarsi, c’è sempre un motivo, vediamo come riaccendere la miccia e sconfiggere l’anoresia da sesso, il calo del desiderio, grave carenza per una vita di copppia. Un aiuto può anche essere svolgere degli esercisi di coppia per riscegliare il desiderio sessuale.

Le cause mediche dell’anoressia da sesso o calo di desiderio
Prima di farti sotterrare dai sensi di colpa perchè non hai mai voglia, devi escludere le cause di tipo ormonale. Le donne molto magre possono avere una carenza di estrogeni, gli ormoni sessuali femminili che aumentano il desiderio . Oppure ci può essere una carenza di testosterone, l’ormone prodotto durante l’ovulazione che fa scattare il calo del desiderio.

Altra causa ormonale, sono gli alti livelli di prolattina, l’ormone che azzera la libido. Infine, puoi sostituire la piccola anticoncezionale a basso dosaggio di estrogeni (15 o 20 microgrammi) con una a 30 microgrammi. E vedrai l’anoressia da sesso passa. Succede anche che le donne fingano l’orgasmo per accontentare l’uomo.

Le cause psicologiche dell’anoressia da sesso o calo del desiderio
Se a letto sei diventata un’anoressica, cerca di scoprire perchè la tua sessualità di è inceppata. Esistono due tipi di cause: individuali e relazionali. Tra i fattori psicologici individuale, c’è sicuramente lo stress e le preoccupazioni che ci seguono in vacanza insieme ai nostri vestiti. E poiché l’amore non vuole pensieri, se si hanno delle mansioni prioritarie, il sesso viene relegato all’ultimo gradino.

Tra le dinamiche di coppia, invece, notiamo che lo sciopero del sesso nasconde vecchi e nuovi rancori nei confronti del proprio partner, una conflittualità latente che spesso rimane inespressa ma minaccia da vicino l’intesa erotica (tradimenti? Delusioni? Un desiderio inconscio di punire un uomo frettoloso e assente?). In questo caso la donna, che cosa rancore e risentimento, non riesce a lasciarsi andare completamente, quando invece è proprio l’abbandono la prerogativa di un sesso di buona qualità. La soluzione? Passa per il dialogo o, se non si riesce a comunicare, attraverso una terapia di coppia, che può durare da tre mesi a un anno.

Come abbiamo detto, c’è anche l’uomo, che non risente degli sbalzi ormonali come la donna, ma può ugualmente mostrare un calo del desiderio. Perchè? Spesso all’origine, ci sono delle défaillances sessuali (episodi di impotenza, scarsa erezione o eiaculazione precoce). Per evitare l’ansia da prestazione, quindi, l’uomo proferisce non farlo piuttosto che sentirsi messo allaprova. Oppure la causa è la stesso, la paura di farsi coinvolgere nella relazione o, ancora, reiterati rifiuti da parte di ex donne amate, che hanno lasciato cicatrici profonde e indelebile.