Ginnastica fai da te: gli esercizi per rassodare le braccia, gli allenamenti da fare a casa

di Mariella Commenta

 Per un corpo senza difetti, bisogna anche pensare alle braccia, uno dei punti critici del corpo femminile soggetti a rilassamenti, sia con il passare dell’ età che in caso di diete dimagranti importanti in cui il tricipite perde tono, esteticamente è molto importante rassodare le braccia per avere un bell’ aspetto, specialmente in estate, quando si indossano magliettine ed abitini che lasciano le braccia scoperte senza considerare la prova bikini che, oltre a glutei e addominali scolpiti, richiede due belle braccia toniche.

Prova a scuotere le braccia e i tricipiti, se traballano, bisogna correre ai ripari, in 4 mosse con gli esercizi per rassodare le braccia di seguito, problema risolto. Puoi munirti di un peso di 1 o 2 kg, anche due bottiglie di acqua minerale da 1 litro andrà benissimo.

1. Esercizio per rassodare le braccia: spingi indietro le braccia
In piedi con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, le ginocchia flesse e le braccia tese lungo i fianchi. Piega leggermente il busto e afferra, con i polsi rivolti dietro, due pesini. Da questa posizione, spingi ben distese le braccia dietro la schiena, cercando di sollevare più che puoi. Esegui 3 serie da 10 movimenti, con gli addominali contratti per non inarcare la zona lombare.

2. Esercizio per rassodare le braccia: piega e distendi i gomiti
La posizione di partenza è la stessa dell’ esercizio precedente, ma con le braccia piegate e i pesini impugnati verso l’ interno. Da qui, distendi le braccia all’ indietro e riportale nella posizione iniziale, senza mai spostare i gomiti. Gli addominali sono contratti, mentre il collo è ben rilassato. Esegui 3 serie da 10 movimenti, mantenendo i polsi perfettamente in linea con le braccia.

3. Esercizio per rassodare le braccia: rinforza un tricipite per volta
Gambe leggermente divaricate e ginocchia appena piegate, con i piedi paralleli. Impugna un pesino e tienilo davanti al busto sotto il petto. Poi, con l’ altro braccio afferra il secondo pesino e portalo sopra la testa. Da questa posizione, piega il gomito, avvicinando l amano alla testa. Quindi distendi il braccio in alto mantenendolo vicino all’ orecchio. Esegui 3 serie da 10 movimenti e ripeti dalla parte opposta.

4. Esercizi per rassodare le braccia: raddoppiare lo sforzo
Gambe divaricate alla larghezza delle spalle, ginocchia leggermente piegate. Impugna entrambi i pesini e solleva le braccia unite sopra la testa. A questo punto, piega i gomiti, porta le mani dietro la nuca e poi distendile di nuovo verso l’ alto. Esegui 2 serie da 10 esercizi, fai una breve pausa e ripetine una sola, ma in quattro tempi (2 per scendere e 2 per salire), stando attenta a non inarcare la schiena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>