Dieta del panino: mangiare fuori casa e dimagrire si può?

di Mariella 2

Il lavoro vi costringe a pranzare al bar col solito panino? E allora come fare per mantenere la linea? Nasce così quella che si può definire la dieta del panino, che prevede solo a pranzo la sostituzione del nostro primo, secondo e contorno, con un piatto unico, anzi un panino unico! La cosa importante da capire è che chiamare la dieta “ dieta del panino “ piuttosto che “ dieta della pasta “, o “ dieta del riso “ ha poca importanza perché bisogna in realtà fare attenzione a come funzionano gli alimenti e in che modo possiamo combinarli per dimagrire. L’unico modo per dimagrire è quello di assumere meno calorie di quelle che si consumano. Eliminando alcuni cibi o condimenti, scelti tra quelli più calorici e più consumati, si tagliano le calorie e si dimagrisce. Quando ci si vuole mettere a dieta, molte volte si hanno delle buonissime intenzioni, ma spesso è molto difficile applicare un regime dietetico fuori casa, sia perchè ognuno di noi lavora, e sia perchè proprio sul posto di lavoro non ha le strutture adatte che gli consentano di seguire la propria dieta. Capita spesso allora che molti, comincino la dieta per poi abbandonare presto poichè impossibile da seguire fuori casa. Beh, niente di più sbagliato! Potete seguire la vostra dieta anche se non avete a disposizione una mensa o un bar (con cibo sano!).

Prepararsi un panino a casa da portare in ufficio è una cosa facilissima, l’importante è che gli ingredienti del panino siano sani e salutari:
1.consigliati sono i panini integrali dato che il pane integrale viene digerito più lentamente e rilascia energia pian piano in modo da non permetterci di accumulare calorie e grasso
2.il panino deve contenere sempre una piccola percentuale di proteine ( affettati magri, tonno, uova) e un poco di verdura o ortaggi. Questi sono molto importanti perchè completano l’equilibrio nutrizionale del panino, fornendogli vitamine e fibre alimentari essenziali per la salute
3. il panino non deve essere mai troppo asciutto (magari metteteci un filino di olio extra vergine di oliva)
4. occorre variare gli ingredienti del panino, in modo da fornire sempre nutrienti differenti al corpo.

Se invece pranzate al bar: niente salse grasse, niente panini all’olio, niente focacce, niente piadine. E abbondante verdura come contorno. E se al bar non c’è niente di dietetico, in alcuni giorni il panino può essere sostituito con una insalatona di verdura.

Commenti (2)

  1. mm ke buoni i panini peò a me nn piace la mortadella

  2. Io l’ho fatta per un mese e ho perso 3 kg.Da 91 a 88.
    Colazione abbondante,un panino e succo di frutta a pranzo,yogurt a merenda,cena normale(la pasta sempre integrale).
    Molto più produttivo il sacrificio a tavola piuttosto che la corsa sfrenata in palestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>