Influenza 2016-2017, anziani a rischio

di Ma.Ma. Commenta

Il picco dell’influenza 2016-2017 arriverà nelle festività natalizie ed è alto l’allarme per gli anziani che, insieme ai bambini, rappresentano la categoria più a rischio. Soltanto una persona anziana su due si è vaccinata e questo aumenta la possibilità che, dopo una certa età, l’organismo colpito da influenza faccia fatica a recuperare. E l’allarme polmonite è dietro l’angolo, specialmente per le persone anziane.

A lanciare l’allarme è HappyAgeing – Alleanza italiana per l’invecchiamento attivo, per la chiusura della campagna di sensibilizzazione ‘VACCI. VACCI A VACCINARTI 2016’, patrocinata dal Ministero della Salute. I dati diffusi dal Rapporto OCSE (Organizzazione e Cooperazione e sviluppo economico) parlano chiaro: rispetto allo scorso anno gli anziani che si sono vaccinati contro l’influenza sono calati del 10%. Una percentuale decisamente alta e che mette gli Over 65 a rischio complicanze. Dichiara il presidente HappyAgeing, Michele Conversano:

 COME CURARE FEBBRE E INFLUENZA CON I RIMEDI OMEOPATICI

Anche se non è possibile stabilire con certezza l’andamento dell’ influenza si prevede che il picco possa manifestarsi nel periodo natalizio. C’è tempo fino a dicembre per effettuare un’adeguata prevenzione della sindrome influenzale e delle eventuali complicanze ad essa correlate. Purtroppo circolano convinzioni infondate sulle vaccinazioni, quali, una scarsa fiducia verso le istituzioni, una bassa percezione del rischio, il timore di effetti collaterali e le questioni relative all’accesso e al presunto costo del vaccino, gratuito nella maggior parte delle regioni italiane

 INFLUENZA, TROVATO VACCINO UNIVERSALE CONTRO Lʼ88% DEI VIRUS?

E’ il pericolo polmonite a destare molta preoccupazione. L’influenza 2016-2017 infatti colpisce le vie aeree superiori e può causare complicanze che, sugli anziani, potrebbero rivelarsi molto pericolose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>