Osteopatia e chiropratica tra le professioni sanitarie

di Pina Commenta

Fino a questo momento l’Osteopatia e la chiropratica non rientravano tra le professioni sanitarie per cui chi aveva bisogno di questi professionisti era costretto a fare lunghi percorsi terapeutici a pagamento. Adesso qualcosa potrebbe cambiare anche se non possiamo ancora gioire per una legge!

QuotidianoSanità fa capire che per il momento tutto è nelle mani di Emilia Grazia De Biasi (Pd), che ha oggi depositato due emendamenti per il riconoscimento dell’osteopatia e della chiropratica quali professioni sanitarie. L’obiettivo è comunque quello di creare una rete di professionisti qualificati con titoli per esercitare la professione. Non è un caso che si richieda una laurea e che si chieda alle Regioni di stabilire un sistema di equipollenza dei titoli a stretto giro. Non mancherà di certo l’istituzione di un albo per la professione sanitaria di osteopata. Tramite quotidiano Sanità entriamo nel merito di quel che si chiede per i chiropratici:

Quanto ai chiropratici, nel testo dell’altro emendamento della relatrice, al comma 1, si richiede per l’esercizio della professione sanitaria il possesso della laurea abilitante o titolo equipollente e l’iscrizione al registro istituito presso il Ministero della Salute.

Come per l’osteopatia, anche qui al comma 2 si richiama ad un accordo Stato Regioni, da adottarsi entro 3 mesi dall’entrata in vigore della legge, che stabilisca i criteri per il riconoscimento dei titoli equipollenti ai fini dell’esercizio della professione sanitaria, e poi ad un successivo decreto del Ministro dell’Istruzione da adottarsi entro 6 mesi entro l’entrata in vigore della legge, la definizione dell’ordinamento didattico della formazione universitaria in chiropratica.

Infine, al comma 3 viene abolito il registro dei dottori in chiropratica istituito presso il Ministero della Salute dalla legge finanziaria del 2007.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>